BONDUELLE: INAUGURATO IL NUOVO STABILIMENTO DI SAN PAOLO D’ARGON (BERGAMO)

A poco più di un anno dall’inizio dei lavori di ricostruzione, il gruppo Bonduelle ha inaugurato ufficialmente a San Paolo d’Argon (Bergamo) il nuovo stabilimento dedicato al fresco di IV gamma, mantenendo così la parola data all’indomani dell’incendio che, il 28 febbraio 2008, aveva divorato gli impianti preesistenti.

 

 

 
Con un sistema d’approvvigionamento delle materie prime in prossimità del sito, assicurato dall’organizzazione dei produttori OASI, una capacità produttiva pari a 20.000 tonnellate e un impiego effettivo di circa 250 addetti, il nuovo sito per la lavorazione e il confezionamento delle insalate pronte al consumo si colloca al primo posto in Europa sia in virtù delle soluzioni d’avanguardia adottate, sia per l’ampiezza della superficie su cui si estende.

 

 
Con l’entrata a regime dello stabilimento di San Paolo d’Argon, inoltre, Bonduelle Italia ricostituisce e potenzia ulteriormente il polo del fresco di IV gamma che serve il bacino dell’Italia settentrionale e centrale. In esso, infatti, convergono le attività precedentemente svolte a Lallio e Costa di Mezzate (Bergamo).

 

 
“Voglio rendere omaggio al nostro team italiano, che ha realizzato un lavoro notevole a tempo di record per assicurare la continuità del servizio ai nostri clienti,” ha affermato Christophe Bonduelle, presidente del Gruppo Bonduelle. “Questo nuovo stabilimento rispecchia pienamente le nostre priorità in termini di sviluppo sostenibile, la qualità organolettica e nutritiva delle nostre verdure lavorate subito dopo il raccolto – senza l’utilizzo di alcun conservante – e la preservazione delle risorse naturali, dato che terra, aria e acqua sono le principali materie prime per produrre delle buone verdure”.

 

 
Il nuovo stabilimento, che sorge su un’area contigua alla sede di Bonduelle Italia, è stato concepito secondo i principi della filosofia del gruppo Bonduelle in materia di sviluppo sostenibile, avendo come obiettivo combinare l’efficienza funzionale e produttiva di una realtà industriale all’avanguardia con il massimo rispetto per l’ambiente, migliorare le condizioni ambientali nelle aree critiche e ottimizzare i consumi energetici.

 

 
Tra i principali interventi a livello strutturale effettuati a tal fine figurano: l’ottimizzazione energetica della centrale frigorifera; la coibentazione del pavimento, per limitare la dispersione termica verso il
terreno; un impianto per il recupero delle frigorie dell’acqua di processo per abbassare la temperatura dell’aria in entrata nello stabilimento; l’illuminazione a due intensità; la depurazione dell’acqua reflua per alimentare un ambiente comunale ecologico; la predisposizione al fotovoltaico in copertura; le pannellature in lana di roccia.

 

Gli appalti per la progettazione del layout e la realizzazione di un edificio perfettamente conforme alle funzionalità richieste dal processo industriale sono stati suddivisi fra le migliori aziende sul mercato, selezionate dal Gruppo Bonduelle in una rosa comprendente le realtà più qualificate e competitive in ciascun ambito. Ciò ha permesso di completare l’opera nei tempi e nei costi preventivati e di realizzare un progetto articolato e complesso, in grado di offrire: luoghi produttivi di grande funzionalità, dislocazione ottimale dei posti di lavoro per ridurre al minimo i percorsi; massima efficienza nella scelta dei materiali migliori dal punto di vista qualitativo; massima sicurezza per il prodotto e per le persone.
 

 

“Oggi è un gran giorno per tanti motivi, primo tra tutti il legittimo orgoglio di aver tenuto fede alla promessa fatta tre anni fa. Il 28 febbraio del 2008 ci eravamo pubblicamente impegnati a ricostruire la fabbrica di San Paolo d’Argon nel minor tempo possibile, e questo è stato reso possibile grazie alla dedizione di tutti e a un grande lavoro di team svolto in collaborazione con Ced Ingegneria,” ha dichiarato Umberto Galassini, amministratore delegato Bonduelle Italia.

 

 
“La gestione industriale del nuovo stabilimento di San Paolo d’Argon viene affidata a O.P. Oasi, società agricola consortile partner di Bonduelle da numerosi anni, che possiede l’esperienza e le competenze specialistiche per garantire, nella continuità con il clima di serena e costruttiva collaborazione costruito in questi anni all’interno della fabbrica, quell’ulteriore salto quantitativo e qualitativo che ci permetterà di coprire in maniera ancora più adeguata e soddisfacente le esigenze della grande distribuzione organizzata e del canale Ho.re.ca.”.