MAERSK LASCIA GIOIA TAURO, LAVORATORI IN RIVOLTA

Alcune centinaia di lavoratori portuali dipendenti della Medcenter terminal container, la società che gestisce il porto di Gioia Tauro,hanno  dato vita ad un sit in davanti allo scalo. Il sit-in è stato organizzato da tutte le sigle sindacali, confederali ed autonome, per chiedere chiarezza sul futuro del porto.

 

La manifestazione si è svolta in concomitanza con una riunione straordinaria del comitato portuale che ha all’ordine del giorno, tra gli altri punti, la disamina delle problematiche del porto e delle sue prospettive.

 

La protesta già annunciata da giorni si è rafforzata dopo che il nuovo amministratore delegato di Mct, Domenico Bagalà, ha annunciato ai sindacati che ufficialmente la Maersk ha abbandonato lo scalo, preannunciando possibili e a questo punto reali esuberi di personale.