VIP VAL VENOSTA PUNTA CON DECISIONE SULLA SPAGNA

Vip punta con decisione al mercato spagnolo. L’associazione delle cooperative ortofrutticole della Val Venosta (Alto Adige) prosegue nell’intensa campagna di comunicazione nel Paese iberico. "Nonostante la difficile situazione economica, stiamo crescendo in Spagna, come previsto”, afferma Fabio Zanesco (nella foto), direttore commerciale di Vip.

 

“In breve tempo siamo riusciti ad essere il terzo marchio mela più apprezzato nel mercato spagnolo. Infatti, il fatturato è in linea con la stagione precedente e il piano di vendite per l’anno in corso ", ha detto Fabio Zanesco. La Spagna resta un mercato importante per le esportazioni della Val Venosta.

 

Nel mercato ortofrutticolo in Spagna si distingue molto tra varietà e marchio. Per questo il gruppo altoatesino si è focalizzato sul promuovere e comunicare la notorietà del brand. Quindi, la mela a marchio "Kanzi", è stata presentata in degustazione nei negozi di ortofrutta e in Carrefour. “È una varietà che sta dando buoni risultati di vendita e quindi vogliamo continuare a immetterla sul mercato”, spiega Zanesco in un’intervista ad Alimarket. “Per fare questo, ci aspettiamo di aumentare i quantitativi per le prossime stagioni".

 

Le telepromozioni quest’anno hanno avuto un ruolo importante, ma l’azienda ha svolto anche molte attività che hanno spinto le vendite sui canali tradizionali, come le grandi catene. Si è sviluppata un progetto di “street marketing” a Madrid, che ha destato l’interesse del pubblico e della stampa, a livello nazionale ed internazionale.

 

"Vogliamo mantenere una strategia che ci permetta di migliorare il nostro posizionamento e informare i consumatori circa il brand e i suoi valori. L’obiettivo per la prossima campagna è il consumatore finale, ci concentreremo nel comunicare i valori del marchio, rafforzare il richiamo del prodotto e fare "branding". Val Venosta sta investendo in nuove tecnologie affiché il cliente possa contare su un prodotto con un miglioramento e mantenimento costante della qualità.

 

"In questo senso, stiamo migliorando la nostra selezione in magazzino. Abbiamo appena aperto un nuovo impianto di selezione che ci permetterà di lavorare ogni ora 25 tonnellate di mele Golden e 32 tonnellate all’ora delle varietà rosse", rivela Zanesco. Il sistema permette la classificazione delle diverse varietà a seconda delle esigenze del cliente. Con l’autunno, le mele della Val Venosta potranno contare su un magazzino automatico per mantenere il prodotto per brevi periodi, con una capacità di 5.000 tonnellate.