AVVIO POSITIVO PER IL VENICE GREEN TERMINAL

Soddisfazione tra gli 11 spedizionieri del Triveneto fondatori di VGT (Venice Green Terminal), la nuova piattaforma logistica di Venezia dedicata ai prodotti ortofrutticoli. Dopo aver realizzato a tempo di record (in soli cinque mesi) il nuovo impianto di Banchina dell’Azoto, nel porto commerciale di Marghera, il primo bimestre di attività (maggio-giugno) è stato positivo.

 

La merce è arrivata da Cipro (agrumi), Egitto (verdure e uva da tavola) e Mezzogiorno d’Italia (in particolare ciliegie pugliesi ma contatti promettenti sono in corso con la Sicilia per pesche e uva). Il prodotto fresco è stato smistato poi verso Europa centrale e orientale, e verso la Gran Bretagna. L’impianto, con connessi uffici e controllo doganale interno, è costituito da 5 celle frigorifere ad alta tecnologia dentro un magazzino di complessivi 3.500 metri quadrati. L’accordo tra la società e l’Autorità Portuale di Venezia prevede la possibilità di ampliare l’impianto, fino a triplicarne almeno la superficie e le capacità di stoccaggio. C’è l’obiettivo di raggiungere questo risultato nell’arco di tre anni. A ottobre l’inaugurazione ufficiale.

 

Afferma Andrea Cosentino, presidente di VGT: “Ci siamo inseriti tra i terminal di Ravenna e Trieste. La nostra intenzione non è quella di dare fastidio ai porti vicini ma di rilanciare un’antica vocazione del porto di Venezia contribuendo così a potenziare i servizi nell’Adriatico. Credo che nell’Alto Adriatico, nella prospettiva di crescita dei traffici nel Mediterraneo, ci sia uno spazio e un ruolo per tutti. Lo shipping internazionale si sta accorgendo del valore strategico dell’Adriatico, grazie soprattutto all’azione svolta da NAPA (Associazione dei Porti del Nord Adriatico di cui è parte anche Koper) e questo elemento andrebbe sfruttato per fare sistema tra noi”.

 

“Non intendiamo disturbare nessuno, c’è lavoro per tutti”, precisa Loris Trevisan, socio e consigliere di amministrazione, mentre il past-president Stefano Coccon, doganalista, mette l’accento sulla puntualità del servizio come chiave del successo di VGT.

 

Antonio Felice

editor@greenmed.eu

 

 
 

Nella prima foto in alto una parte dei consiglieri di amministrazione del VGT. Da destra: Loris Trevisan, Andrea Cosentino, Stefano Coccon, Jacopo Sportillo e Matteo Rossi.

 

Nella seconda foto il magazzino refrigerato di VGT.

 

 

 

 

Copyright CorriereOrtofrutticolo.it su testo e foto. Il testo è utilizzabile solo citando la fonte: www.corriereortofrutticolo.it