IL MINISTRO DELL’AGRICOLTURA DELLA TUNISIA AL GREEN MED FORUM DI SETTEMBRE

Il ministro tunisino dell’Agricoltura Jallely presiederà la sessione plenaria del Green Med Forum, il 29 settembre a Tunisi, e incontrerà autorità e investitori europei che prenderanno parte ai lavori. Il governo tunisino considera l’agricoltura un settore strategico per lo sviluppo delle regioni dell’interno in passato svantaggiate rispetto a quelle costiere toccate dal turismo.

 

Lo ha detto lo stesso ministro tunisino durante l‘intervista esclusiva rilasciata al Green Med Journal (n.3/2011) che uscirà nella prima decade di settembre.

 

 

La premessa alla svolta agricola della Tunisia sarà la creazione di infrastrutture ma il partenariato internazionale, sia tra privati sia in un nuovo rapporto tra settore pubblico e operatori privati, avrà un ruolo fondamentale. Il governo intende garantire condizioni di estrema trasparenza a vantaggio degli investitori stranieri.

 

La prospettiva di una Tunisia ponte tra Europa e Africa, e in particolare con il Mahgreb e i suoi 100 milioni di consumatori, è anche un fattore cruciale di crescita per il Paese. Tecnici e operatori tunisini sono già presenti in alcune regioni sub-sahariane ma il partenariato internazionale potrà rendere più efficaci questa presenza e questa azione.

 

 

 

Nella foto il ministro Jallaly con il ministro dell’Agricoltura Saverio Romano