FEDAGRI: COSTITUITA LA CONSULTA NAZIONALE FRUTTA IN GUSCIO

È stata istituita presso Fedagri la Consulta nazionale Frutta in guscio, composta da 15 cooperative produttrici, per affrontare le tematiche specifiche del comparto e lavorare sulla promozione della frutta in guscio: nocciole, noci, castagne, mandorle e carrubbe. “Ci sono buone aspettative per la campagna in corso”, spiega il Coordinatore della Consulta, Paolo Coletta.

 

Secondo Coletta, presidente tra l’altro della Cooperativa Coopernocciola di Viterbo, "le buone prospettive sono dovute anche alla qualità che quest’anno è molto buona. Positive in particolare le previsioni sul fronte dei prezzi, in conseguenza del raccolto alquanto scarso del principale paese produttore, la Turchia, colpita quest’anno da piogge e dissesti idrogeologici”.

 

“La principale esigenza del nostro comparto – ha concluso Coletta – è quella di una maggiore valorizzazione e promozione: nel mondo continuano ad aumentare il numero di impianti di noccioleti, ma in Italia mancano investimenti in tal senso”.

 

I numeri del comparto nocciole in Italia sono da tempo stazionari e si attestano su una superficie complessiva di 70.526 ettari e su una produzione di 110.000 tonnellate circa. Prima regione produttiva è la Campania, seguita da Lazio, Piemonte e Sicilia.