PAC, BRUNI: “SOSTENERE LA COMPETITIVITÀ DELL’AGRICOLTURA EUROPEA”

Si è svolta ieri pomeriggio a Bruxelles la tavola rotonda sul greening della politica agricola promossa da Luis Capoulas Santos, relatore delle principali proposte di regolamento contenute nel pacchetto legislativo della Pac post 2013. All’iniziativa sono intervenuti il commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos, il presidente della Cogeca Paolo Bruni.

 

Assieme a loro il vice-presidente degli agricoltori portoghesi Luis Martins, il capo affari pubblici Eame Syngenta Alan Quintart e il direttote dell’istituto europeo per le politiche ambientali IEEP David Baldock. Alla presentazione del Commissario Ciolos che ha ricordato il contenuto delle proposte legislative formulate a ottobre sull’inverdimento della Pac, il presidente di Cogeca ha replicato: "Condivido la necessità espressa da Ciolos di non tenere separati gli aspetti economici da quelli ambientali, ma ribadiamo la nostra preoccupazione in particolare sull’aumento dei costi che tali norme implicheranno e sulla conseguente ricaduta negativa sulla competitività dell’agricoltura europea rispetto ai partner internazionali".

Sottolineando come gli agricoltori europei rispettino già oggi oltre 50 normative in materia di protezione ambientale, Bruni ha concluso: "Copa e Cogeca stanno elaborando alcune proposte alternative volte a conciliare l’esigenza di rafforzare la legittimità dei pagamenti diretti con quella di una crescita verde che migliori l’efficacia dell’utilizzo delle risorse e l’adattamento ai cambiamenti climatici".