AFFINITA (RAM): “CON LE AUTOSTRADE DEL MARE SI INTEGRANO LE AREE DEL MEDITERRANEO”

L’utilizzo sempre più diffuso delle Autostrade del Mare può contribuire all’integrazione nell’area del Mediterraneo, non soltanto verso i Paesi della sponda Sud ma anche verso la Turchia, considerato il peso della sua economia e l’intensità degli interscambi con l’Europa. Lo ha detto Tommaso Affinita (nella foto), a.d. di RAM, la società pubblica che opera per lo sviluppo delle AdM.

 

Affinita era presente al Logitrans di Istanbul con uno stand nel Padiglione ‘Italy – All in one’. ”Siamo in una situazione di grande difficoltà – ha sottolineato Affinita – dalla quale si può uscire non soltanto mettendo in sicurezza i conti pubblici, come il governo Monti ha fatto in via prioritaria, ma puntando anche alla crescita del Paese attraverso le infrastrutture, la logistica, il sistema dei trasporti, e la portualità che possono svolgere un ruolo decisivo di volano, sostenendo i meccanismi dello sviluppo e contribuendo a rimuovere alcune persistenti criticità del nostro sistema per renderlo più competitivo, come ad esempio quello dell’ultimo miglio, ma anche sperimentando forme innovative di finanziamento delle opere infrastrutturali, valorizzando il partenariato pubblico-privato”.

Nonostante la grave crisi economica, il segmento delle ‘Autostrade del mare’ ha tenuto, dimostrando che si tratta ormai di un’alternativa che si va consolidando nel sistema multi-modale dei trasporti. Un recente studio condotto da RAM ha dimostrato che, grazie anche all’Ecobonus, nel triennio 2007-2009 l’utilizzazione delle vie del mare in alternativa ad un medesimo itinerario terrestre ha comportato minori costi ambientali e sociali per 411 milioni di euro.

Con il progetto ENEA (European network ecobonus assessment), ha concluso Affinita, ”si stanno creando le basi per l’attivazione di un Ecobonus comunitario che consentirebbe di valorizzare il know-how gestionale maturato in questi anni da RAM e di proporsi per una futura gestione dell’incentivo comunitario”. Lo riporta l’Ansa.