SORMA GROUP SCOMMETTE SU ECOPUNNET: IL CESTINO CAMBIA “VESTITO”

Il cestino dell’ortofrutta ha un “vestito” tutto nuovo. Si chiama Ecopunnet ed è la naturale evoluzione del cestino retinato tradizionale ideato oltre trent’anni fa da Sorma Group, realtà che raggruppa quattro aziende specializzate nella progettazione e realizzazione di macchine e materiali per il confezionamento nel settore ortofrutticolo.

 

 

 

L’innovativo imballaggio (nelle foto sotto) è stato lanciato a Berlino in occasione di Fruit Logistica. Il cestino è interamente riciclabile dal momento che per la sua realizzazione viene utilizzato solo un materiale, il polietilene, senza l’aggiunta di clip metalliche e materiali composti. Ciò consente anche un contenimento dei costi di produzione.

 

L’Ecopunnet è particolarmente adatto a contenere frutta con nocciolo, oltre a kiwi, uva e pomodoro. Per quanto riguarda l’estetica è stato ampliato lo spazio di stampa, mentre la banda centrata ha una doppia funzione: da una parte dà enfasi al marchio e dall’altra funge da manico. La rete a maglia larga che riveste il cestino ideato da Sorma permette alla frutta di respirare meglio e di allungare la propria shelf life.

“A Berlino, dove è stata presentata in modo massiccio, abbiamo riscontrato un grande interesse per questo nuovo tipo di imballaggio, specie per la sua totale riciclabilità”, spiega Rita Biserni (nella foto), dell’ufficio marketing del gruppo romagnolo.

 L’abbattimento dei costi è ottenuto anche grazie all’impiego della Flw, macchina confezionatrice ad alta produttività, in grado di incrementare i livelli di produzione del 35-40%.

“Il macchinario è molto veloce e i fermi macchina per il cambio dei materiali sono ridotti al minimo – aggiunge Biserni – grazie anche a una bobina singola che gira ininterrottamente per 140 minuti.” Un altro vantaggio della Flw è la sua grande versatilità, visto che è in grado di realizzare tre confezioni: ecopunnet, easypunnet e flow pack.

 

“Stiamo avendo molti riscontri positivi anche dai produttori ma anche dai supermercati, intenzionati sempre più a cercare chi sia in grado di “svecchiare” il tradizionale cestino. Diversi gruppi della gdo – dichiara con soddisfazione Biserni – hanno affermato che quella dell’Ecopunnet è la soluzione vincente”.

Il responso ora andrà al mercato. “L’obiettivo è partire con le vendite già nei prossimi mesi con l’arrivo delle nuove campagne dei prodotti ortofrutticoli”, sottolinea la manager di Sorma.

 

Un’altra novità presentata dal gruppo di Cesena in occasione di Fruit Logistica è stato il rinnovamento del Vertbag, confezione verticale in rete e film adottata soprattutto per patate, cipolle, agrumi e fagiolini.

Nella nuova versione è stata eliminata la saldatura presente attualmente sul retro della confezione che crea dei vincoli sulle stampate. “Modificando la forma – spiega Biserni – abbiamo voluto dare maggiore visibilità al manico (esigenza che abbiamo avvertito tra i nostri clienti) e creare una sagoma più tondeggiante”.

Dopo un 2010 e un 2011 tutto sommato positivi, nonostante gli inevitabili problemi legati alla crisi, Sorma ha molte aspettative su questi due nuovi prodotti già a partire da quest’anno.

Emanuele Zanini

emanuele.zanini@corriereortofrutticolo.it

 

Copyright Copyright CorriereOrtofrutticolo.it sul testo che è utilizzabile solo citando la fonte: www.corriereortofrutticolo.it