BRUNI IN CINA PER SVILUPPO RAPPORTI EUROPA-ASIA: “OTTIMI SBOCCHI PER LE PERE”

Il Presidente di Cogeca Paolo Bruni, in questi giorni in Cina per sviluppare rapporti commerciali tra Europa e Asia, ha incontrato il sindaco della Città di Xian Yang. “La sola provincia di Shaanxi che ho visitato conta circa 40 milioni di abitanti (due terzi dell’intera Italia) – ha sottolineato Bruni – ed è collocata in un’area del mondo che continua a crescere vertiginosamente".

 

"Questa zona offre enormi opportunità per le nostre imprese, che detengono teconologie e know-how strategici per accompagnare il loro sviluppo” “ I consumatori cinesi – ha insistito Bruni – danno prova di apprezzare i prodotti alimentari italiani, in particolare i vini – comparto dove a fronte di 40 litri pro capite che si consumano in Italia, in Cina è di 1 litro pro capite annuo e la produzione è assai modesta, così come nel settore lattiero caseario nel quale producono latte ma non formaggi. Anche per le nostre produzioni frutticole, come le pere, vi sono potenziali sbocchi di assoluto interesse”.

“Si tratta dell’ennesima conferma – ha concluso Bruni – che il nostro sistema deve rapidamente attrezzarsi per sfruttare la globalizzazione e non limitarsi a subirla” .

 

Nella foto Paolo Bruni (a sinistra) presidente COGECA con il sindaco di Xian Yang