FRANCIA, MULTA ALLE OP DI INDIVIA. LA FILIERA INSORGE: “CONDANNA ESAGERATA”

Le organizzazioni di produttori francesi di indivia, condannate a pagare una multa per essersi accordate sui prezzi (leggi news), giudicano la sanzione sproporzionata. L’Autorità garante della Concorrenza (Antitrust) ha condannato 11 op di indivia a una sanzione di 3,6 milioni di euro per aver concordato un prezzo minimo del prodotto per 14 anni.

La filiera, come si legge su Fructidor (fonte france agricole, la voix du nord) si difende e ritiene la condanna assurda. Le organizzazioni riconoscono di aver preso accordi per fissare i prezzi minimi: regolamentare i prezzi è una delle loro missioni. Le organizzazioni di produttori sottolineano che i margini della distribuzione sono stati di 1,24 euro al chilo nel periodo 2000-2010.

Il prezzo medio al produttore nello stesso arco di tempo è sceso da 0.74 euro al chilo a 0.68 euro al chilo lo scorso anno, diminuendo ulteriormente tra 0.30 e 0.45 euro al chilo tra metà aprile e metà maggio 2011, mentre il prezzo medio di vendita al consumatore nello stesso periodo è stato di 2,20 euro al chilo. La decisione dell’Antitrust ha suscitato forti reazioni nel settore.