CIA: “BENE L’ACCORDO “ANTI-CRISI” TRA CIOLOS E CATANIA”

Viva soddisfazione viene espressa dalla Cia, Confederazione italiana agricoltori per l’importante e significativo accordo sulle tematiche dell’ortofrutta raggiunto a Bruxelles tra il ministro delle Politiche agricole Mario Catania e il commissario Ue all’Agricoltura Dacian Ciolos, a latere del Consiglio dei ministri europei (leggi news correlata).

Il rappresentante del governo italiano, insieme ai ministri di Francia, Spagna, Grecia e Portogallo, negli ultimi mesi ha perseguito tenacemente l’obiettivo – rileva la Cia – di ottenere risposte positive dalla Commissione Ue su una serie di interventi immediati di rafforzamento e miglioramento nella gestione delle crisi di mercato, vero nodo critico del settore ortofrutticolo italiano ed europeo.

Dopo numerose risposte negative da parte dello Chef d’Unite, Emmanuel Jacquin, si è raggiunto finalmente un primo vero risultato con l’accordo che prevede alcune modifiche alla regolamentazione attuale dell’Ocm ortofrutticola, che potranno partire già dal prossimo mese di maggio.

L’importanza di questo accordo – ribadisce la Cia – risiede, quindi, proprio nel tentativo di prevenire già da quest’anno eventuali crisi della frutta estiva (soprattutto delle pesche), con nuove regole incentrate soprattutto sull’innalzamento delle indennità di ritiro, prendendo come riferimento i costi effettivi a livello produttivo, e sull’estensione dei quantitativi massimi ammessi di prodotto nel singolo anno di gestione.