VERONAMERCATO: SCAMBI VIVACI CON L’ESTERO, DEBOLE LA DOMANDA INTERNA

Andamento di mercato all’insegna della stabilità anche nell’ultima settimana (dal 12 al 19 marzo) per la produzione locale veronese. A vivacizzare gli scambi è soprattutto il mercato estero; si mantiene invece debole la domanda interna. Per quanto riguarda gli ortaggi, l’aumento dell’offerta, ma soprattutto la domanda fiacca penalizza i prezzi della lattuga Gentile.

Stabili gli altri articoli. Nella settimana in corso hanno fatto le loro prime apparizioni gli asparagi bianchi, una tipica produzione del veronese. Per quanto riguarda la frutta, si conferma una pessima campagna per l’actinidia (kiwi), con vendite molto modeste. Stabili le mele Dallago.

I prezzi all’ingrosso indicati nella tabella di seguito riportata – rilevati al Centro agroalimentare di Verona nei giorni12 e 19 marzo – si intendono prevalenti, al netto di tara, Iva esclusa e sono espressi in euro al chilogrammo. Tra parentesi il tipo di confezionamento e le caratteristiche generali.

 

——————————————————————-
PRODOTTO                                PREZZO  PREZZO
(Origine: locale – Categoria: Prima)   (12/03)    (19/03)
——————————————————————-
ORTAGGI
Cavoli cappucci (padelle)                      0,27   0,27
Lattuga Gentile (padelle)                       0,90   0,60
Patate (sacchi Kg 2 – tipo lungo)            0,40   0,40
Radicchio semilungo (padelle)               1,50   1,50

FRUTTA FRESCA
Actinidia Kiwi (più strati – 90/105 gr.)       0,80   0,80
Actinidia Kiwi (più strati – 105/120 gr.)     0,93   0,93
Actinidia Kiwi (più strati – 120/140 gr.)     1,13   1,13
Mele Dallago (casse – 70+mm)               0,40   0,40