SPAGNA, FRESHUELVA: “SICCITÀ POSITIVA PER LE FRAGOLE”

A differenza di molte colture, la siccità registrata nelle ultime settimane in Spagna sta portando benefici alla coltivazione delle fragole a Huelva. Il 40% del raccolto totale previsto per il 2012, pari a 245.000 tonnellate, è già stato raccolto. Secondo l’associazione Freshuelva, la combinazione di clima secco e temperature elevate ha portato a un’ottima produttività.

In particolare per pianta si è arrivati in media tra 750 e 800 grammi di prodotto, che rappresenta un livello ideale. La siccità, infatti, protegge le colture dai loro nemici principali, cioè le malattie fungine. L’umidità media delle ultime settimane era del 45-50% rispetto ad un livello standard nella zona tra 75 e 80%. Nonostante le attuali buone condizioni, circa un quarto del raccolto non sarà venduto fresco a causa di malformazioni dovute a gelate dei frutti registrate nel mese di febbraio. Queste fragole saranno quindi destinate alla trasformazione industriale per produrre alimenti come yogurt o marmellata.

Un aspetto negativo in questi giorni è tuttavia rappresentata dal prezzo basso alla produziuone, che si attesta tra 1 e 1,10 euro, cioè 40 centesimi inferiore all’importo versato nello stesso periodo del 2011.

 

Fonte: Greenmed.eu

 

Nella foto il direttore di Freshuelva Rafael Dominguez Guillen