MAAP DI PADOVA, APPROVATO BILANCIO 2011: VENDITE ORTOFRUTTA IN CALO, -1,5%

E’ di 177.969 euro l’utile (ante imposte) evidenziato dal bilancio consuntivo 2011 del Maap di Padova che è stato approvato nei giorni scorsi dall’assemblea dei soci, presieduta da Franco Frigo. Il patrimonio netto è di 8.672.781 euro, il valore della produzione risulta pari a 4.877.537 euro (con un incremento del 6,53% rispetto al 2010).

Tra gli investimenti realizzati l’anno passato spicca la realizzazione del nuovo impianto fotovoltaico da poco meno di 1 megawatt: spesa 2.315.000 euro. Questo nuovo impianto si va ad aggiungere a quello che era stato realizzato nel 2010 e dato in gestione esterna. Ora il Maap può contare su una somma teorica totale di produzione di energia elettrica pari a 6 megawatt: un dato che colloca Padova al primo posto tra i mercati italiani e nelle prime posizioni in Europa per la produzione di energie da fonti rinnovabili.

Per la manutenzione della struttura si sono spesi invece, nel 2011, 238.000 euro. Contenuto (-1,5%) appare il calo dell’ortofrutta annua commercializzata: l’attività di esportazione si conferma intorno al 45-50% del fatturato globale. Negli ultimi mesi risultano in ripresa gli scambi con la Russia e l’Ucraina.

Il Maap – dichiara Giancarlo Daniele (nella foto), amministratore delegato del Mercato – si distingue, nel panorama nazionale dei mercati all’ingrosso, per capacità commerciale. Il Cda dovrà impegnarsi nei prossimi mesi per rafforzare e sostenere le attività di esportazione verso l’estero, ma anche per rendere sempre più moderni ed efficienti i servizi dedicati ai clienti della struttura (vale a dire dettaglianti, grossisti esterni e distribuzione organizzata).

Tra i progetti che Franco Frigo ha anticipato all’assemblea dei soci si segnalano “l’avvio dell’ampliamento logistico nell’area di corso Spagna, l’ampliamento di magazzini di supporto logistico e l’avviamento di una piattaforma del Maap in Albania-Kosovo". (fonte: Il Mattino di Padova)