COMMERCIO, ABBASCIÀ: “ISTITUZIONI FAVORISCANO IL RILANCIO”

"Le istituzioni favoriscano il rilancio del commercio, adottino azioni mirate ad abbattere le barriere che ostacolano le procedure di accesso al credito dell’impresa e intervengano presso gli stessi istituti di credito, valorizzando il ruolo del consorzi fidi e del fondo centrale di garanzia e sostenendo il rinnovato accordo sulla moratoria del debiti".

"Ciò al fine di garantire un più efficace sostegno alle piccole e medie imprese, che versano in una situazione drammatica che rischia di consegnarle alla criminalita”. Lo ha detto Dino Abbascià (nella foto), presidente di Fida (Federazione Italiana Dettaglianti Alimentazione) Confcommercio, a margine della riunione della Giunta Nazionale che si è tenuta a Napoli.

"Ci aspettiamo anche una maggiore concertazione con le Associazioni imprenditoriali, finalizzata a coordinare le esigenze di miglioramento della vivibilita’ degli ambienti urbani in termini di congestione del traffico e di inquinamento ambientale, senza, però, penalizzare il sistema del commercio al dettaglio di vicinato risorsa economica e morale del Paese", ha continuato Abbascià, che ha sottolineato come Napoli rappresenti un punto di riferimento forte nella Federazione nazionale e come il legame anche personale con questa città sia consolidato. Apprezzamenti del leader nazionale sono stati rivolti all’azione di Confcommercio e di Fida Napoli.

"La crisi economica, l’aumento dell’Iva e i provvedimenti legati alla mobilità, hanno inciso fortemente sul potere d’acquisto dei salari e sono state motivo di chiusura di molte attivita’ commerciali al dettaglio, che oltretutto devono fare i conti con le difficolta’ di accesso al credito e la crescita del costo dei finanziamenti".

"Il documento approvato dalla Giunta Nazionale rafforza le nostre convinzioni: fare impresa a Napoli e’ sempre più difficile", ha sostenuto Pietro Russo, presidente di Confcommercio della provincia di Napoli. ‘Abbiamo avviato iniziative insieme alle istituzioni locali, provinciali e regionali per garantire quantomeno la sopravvivenza degli esercizi commerciali, ma e’ una condizione d’emergenza alla quale e’ necessario porre fine in tempi brevi’. Infine, il numero uno di Fida Napoli, Marco Menna ha parlato di ‘giornata importante per il grande successo di partecipanti soprattutto giovani e donne, ma e’ solo l’inizio perche’ investiremo sempre di piu”. Nel corso dell’incontro, infine, è stata presentata l’Accademia Gastronomi Napoletana: circa 40 giovani in divisa ufficiale sono stati tenuti a ‘battesimo’ da Abbascia".