PAC, TISO (CONFEURO): “EUROPA DIVISA GRAVE DANNO PER IL SETTORE”

“La fragilità evidente delle istituzioni europee non fa che aggravare il difficile momento in cui vive il comparto agroalimentare”. Questo il parere della Confeuro, che in una nota diffusa attraverso le parole del suo presidente nazionale Rocco Tiso (nella foto) esprime preoccupazione circa le prospettive della prossima politica agricola comunitaria.

“L’acceso dibattito sulla formulazione della Pac post 2013, privata di cifre chiare a causa dell’incertezza sull’ammontare del bilancio Ue 2014-2020, sta mettendo – prosegue l’associazione – ulteriormente in difficoltà uno dei settore tra i più colpiti dalla crisi economica e allontanando la fase della ripresa”.

Secondo la Confeuro la riforma, che dovrebbe tutelare le peculiarità locali e l’ambiente e favorire la produttività, non dovrebbe divenire in alcun modo terreno di scontro e metafora di dibattiti politici estranei agli interessi del primario.