AFGHANISTAN PUNTA SULL’EXPORT DI FRUTTA SECCA E FRESCA

Per coordinare e promuovere le esportazioni di frutta fresca e secca, in Afghanistan si stanno organizzando alcune associazioni. FFEUK (Fresh Fruit Export Union of Kandahar) riunisce commercianti in grado di esportare la frutta dalla zona di Kandahar e ha appena ultimato un nuovo impianto di confezionamento e stoccaggio per facilitare le spedizioni.

Gli invii si possono effettuare con camion, via mare da Karachi e via area da Kaboul. I frutti esportati sono albicocche, fichi, uva, meloni, melograni e cocomeri. DFEAK (Dried Fruit Export Association of Kandahar) raccoglie invece commercianti che esportano frutta secca e noci dalla zona di Kandahar. L’impianto di confezionamento consente di offrire noci sgusciate o con guscio, frutta trattata o non trasformata. Anche in questo caso le spedizioni si possono effettuare con camion, via mare da Karachi e via area da Kaboulci, e i frutti spediti sono mandorle, albicocche, noci, pistacchi, nocciole. (fonte: Fructidor)