MERCATI ALL’INGROSSO PIU’ UNITI, RESTA IL NODO DI INFORMERCATI

Ospitata da VeronaMercato,  si è tenuta nei giorni scorsi l’assemblea dei soci di Mercati Associati. Numerosi i presenti. Tra i punti all’Odg si è approvato il bilancio, il primo della gestione del presidente Giuseppe Pavan. Dalle poste di bilancio si evidenzia  un utile ante imposte scaturente da una drastica riduzione dei costi dell’associazione. 

Altro aspetto positivo è la diminuzione dei ritardi dei soci nel pagamento delle quote associative, dato che ha migliorato la liquidità. In attivo anche le attività legate alla pubblicazione della Guida e la partecipazione alle manifestazioni fieristiche. In relazione a questi risultati, Il presidente Pavan, ha ringraziato per la sua collaborazione il direttore di Udine Mercati Andrea Sabot, aderente all’Andmi, l’Associazione nazionale dei dirigenti dei mercati all’ingrosso italiani.

L’assemblea ha avallato la creazione di una commissione di valutazione per le modifiche da apportare allo statuto. Altro punto importante trattato  ha riguardato le “linee guida dell’associazione”: si è discusso in proposito con molta partecipazione. Confermata la partecipazione alla Fruit Logistica di Berlino nel 2013 in partnership con Fedagro Mercati. Confermata anche l’iniziativa della Guida Mercati, riconosciuta da tutti come una risorsa di sicuro valore per la associazione e pertanto si è deciso  di impegnarsi per una sua maggior valorizzazione.

 

Altro argomento trattato è stato quello degli eventi che ogni mercato organizza con le scuole: l’assemblea lo ha identificato come un argomento su cui lavorare per cui alcuni mercati si scambieranno le esperienze fatte  e successivamente ciò sarà oggetto di confronto ed interazione tra gli stessi.

 

Il presidente Pavan ha affermato che è le attività programmate saranno valorizzate dalle sinergie attuali e future con Fedagro Mercati ed Andmi ‘nel rispetto del ruolo di ciascuno ma anche nella consapevolezza che siamo elementi di una stessa filiera’.

 

Alla fine dell’assemblea si è discusso anche di uno dei punti più spinosi ovvero i problemi attuali e il futuro di Infomercati. Il tema, data anche la forte situazione debitoria di questa società, ha scaldato gli animi. Sull’argomento non si è raggiunto un punto risolutivo (ma, secondo indiscrezioni, la larghissima maggioranza dei presenti si è espressa per la chiusura di questa esperienza negativa) per cui c’è l’ipotesi che, se necessario, la questione venga trattata separatamente in una prossima assemblea.  

Il presidente Pavan ha annunciato che, dopo l’assemblea di Verona, le prossime riunioni di Mercati Associati si terranno ciascuna in una sede diversa per sottolineare la ferma volontà di creare una forte rete tra i mercati italiani.

Nella stessa settimana dell’assemblea di Verona si è svolta a Udine una riunione tra lo stesso Giuseppe Pavan e il presidente Andmi Piero Cernigliaro per approfondire i temi di reciproco interesse. Ne daremo conto nei prossimi giorni.


Copyright CorriereOrtofrutticolo.it sul testo, utilizzabile solo citando la fonte: www.corriereortofrutticolo.it