PESCHE E NETTARINE, LA CAMPAGNA COMMERCIALE INIZIA BENE

Inizio nel complesso confortante per la campagna commerciale di pesche e nettarine. E’ quanto emerso dalla riunione che si è tenuta nei giorni scorsi al Cso per analizzare l’avvio dell’attività di commercializzazione, alla luce delle previsioni di produzione e dell’andamento della prima fase di vendita concentrata sul prodotto del Sud Italia.

Il panorama produttivo delle pesche e nettarine italiane nel 2012 vede una buona produzione per le regioni del Sud Italia, protagoniste in questo avvio di campagna di discrete performance commerciali, grazie anche al deficit produttivo delle aree più precoci della Spagna.

La produzione del Nord Italia è prevista, al contrario, in calo rispetto allo scorso anno, pari al -5% per le pesche e al – 4% per le nettarine.

Il calendario di maturazione fra le diverse aree produttive italiane si mostra più in linea con le epoche normali di raccolta nel confronto con lo scorso anno, rispettando maggiormente la scalarità tipica tra le diverse aree produttive ed evitando così accumuli di disponibilità di prodotto.

Complessivamente lo standard dell’offerta italiana di quest’anno possiede requisiti qualitativi molto buoni, grazie anche alla prolungata primavera ed alla buona insolazione nel periodo di marzo/ aprile in fase di ingrossamento dei frutti.

Nell’insieme  il 2012 vedrà  una offerta di pesche simile a quella dell’anno scorso (+ 1%) mentre per le nettarine l’offerta  sarà  a -1% rispetto al 2011.