MELE, DOPO LA RUSSIA IL CONSORZIO FROM PUNTA A INDIA E CINA

Duecento mila quintali di mele tre anni fa esportata in Russia, trecento mila nell’ultima campagna, con l’obiettivo di arrivare presto a cinquecento mila, sono questi i risultati più importanti di un progetto che le Organizzazioni dei produttori Melinda e la Trentina, per il Trentino, VOG e VIP per l’Alto Adige hanno raggiunto a Mosca e San Pietroburgo.

Ciò è avvenuto tramite il consorzio FROM. Particolarmente soddisfatto il presidente del Consorzio Georg Kossler che è anche presidente di VOG, “tre anni fa avevamo costituito un’associazione a tempo durata tre anni, ora, visti i risultati unanimemente abbiamo deciso di trasformarla in associazione a tempo indeterminato, con la conseguenza che anche il personale inserito, ormai quattro persone oltre al direttore generale, sono assunte a tempo indeterminato, dando così anche a loro una prospettiva di lavoro ben diversa. Il nostro direttore Nicola Zanotelli (nella foto) in questi giorni si trova in India dove superate le difficoltà burocratico-sanitarie abbiamo esportato i primi container di mele, sono molto apprezzate le nostre Golden Delicious di montagna e le Gala di fondo valle – prosegue Kossler – ma quello indiano è un mercato di grande interesse per noi al punto che nei nostri obiettivi è c’è quello di esportare a breve sul mercato indiano 60-80 mila quintali di mele. Il direttore andrà poi a Hong Kong e quindi dopo un passaggio da Terlano quartier generale di FROM, partenza subito per la Russia Paese nel quale ormai il marchio “FROM, mele dalle Alpi Italiane”, è accreditato sulle grandi catene di Mosca e San Pietroburgo”. (fonte: Alto Adige Gelocal)