ORTOFRUIT AL WORLD FOOD MOSCOW: “CONTATTI E SBOCCHI INTERESSANTI”

Contatti d’interesse e crescenti prospettive nel direct-trade hanno caratterizzato la visita del management dell’O.P. Ortofruit Italia di Saluzzo (associata Confcooperative Cuneo) alla ventunesima edizione della manifestazione WorldFood Moscow, che quest’anno ha visto un ricco parterre di nuove rappresentanze internazionali.

Una piattaforma ideale per far incontrare il business aziendale con i maggiori decision–makers del comparto ortofrutticolo, uno dei nove settori di suddivisione tematica presenti nella fiera. Come commenta Domenico Paschetta, presidente di Ortofruit Italia e Confcooperative Cuneo: "L’appuntamento di Mosca si è rivelato una tappa importante sia per verificare la richiesta del mercato locale – sicuramente interessata a un livello di qualità premium, sposato al valore della tipicità – sia per la possibilità di tenere il passo con le nuove tendenze del consumo globale e di confrontarsi con le numerose realtà presenti".

Ortofruit Italia sarà inoltre presente alla 29ma edizione del Macfrut di Cesena, la fiera internazionale dell’ortofrutta in programma dal 26 al 28 settembre prossimi, con uno spazio dedicato all’interno dell’area Assortofrutta (Padiglione C – Stand 60).

Nell’ambito dell’importante rassegna, l’O.P. saluzzese sarà altresì tra i protagonisti del convegno "(Ri)conquistiamo il consumatore! Il mercato e i percorsi di valorizzazione dell’ortofrutta nella GDO nazionale", organizzato da SG Marketing Alimentare in collaborazione con FreshPlaza e fissato per giovedì 27 settembre, alle 11.30, nella Sala Verde del Pala-Macfrut, in cui verrà presentata l’esperienza della campagna promozionale in partnership con Nordiconad "Frutta e ortaggi che parlano piemontese" come case-history del binomio territorio-sostenibilità.

Sempre al Macfrut, verrà diffuso il nuovo catalogo realizzato in collaborazione con il gruppo Novamont – leader nel settore delle plastiche biodegradabili e inventore del Mater-Bi® – a seguito del proficuo sodalizio da tempo instaurato nella progettazione e sperimentazione di nuove performance agronomiche a favore della sostenibilità ambientale. 

 

Nella foto, da sinistra: Domenico Paschetta e Carlo Manzo, rispettivamente presidente e direttore di Ortofruit Italia