DECRETO SU IV GAMMA, AIIPA: “SPINTA VERSO ULTERIORE AUMENTO DELLA QUALITÀ”

L’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari (AIIPA) saluta con favore l’emanazione del decreto di attuazione della Legge 13 maggio 2011 n. 77 sulla preparazione, il confezionamento e la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di IV Gamma, avvenuta a seguito della firma dei Ministri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, della Salute e dello Sviluppo Economico (leggi news).

 

Con l’emanazione del decreto attuativo della Legge 77/2011, l’intera filiera della IV Gamma è chiamata a uniformarsi a una normativa che detta disposizioni di dettaglio su aspetti determinanti per la sicurezza e la qualità del Fresco confezionato pronto al consumo. Il decreto infatti chiarisce i parametri igienico sanitari da rispettare nel ciclo produttivo e nella distribuzione, oltre ad introdurre nuove informazioni in etichetta che rendono immediatamente evidenti al consumatore le caratteristiche del prodotto di IV gamma.

Nello specifico, il decreto prevede diciture obbligatorie e omogenee che esplicitano, senza lasciare adito a dubbi, le modalità di impiego e di conservazione dopo l’apertura della confezione, la caratteristica di pronto utilizzo tal quale o cucinato del prodotto e la data di scadenza. Il decreto, inoltre, stabilisce che deve essere rispettata la catena del freddo, mantenendo il prodotto ad una temperatura inferiore agli otto gradi centigradi a partire dalle celle frigorifere degli stabilimenti di produzione, fino agli scaffali della distribuzione. Infine, il decreto introduce nel ciclo produttivo e distributivo l’obbligo di impiego di imballi ecocompatibili.

"Ringraziamo i Ministeri e le Istituzioni che sono intervenute nell’iter della normativa per la sensibilità mostrata nei confronti della nuova disciplina di settore" – dichiara Gianfranco D’Amico (nella foto), Presidente di AIIPA IV Gamma. "Si tratta di un inquadramento normativo che va a colmare un vuoto presente nella regolamentazione europea e valorizza il ruolo e le dimensioni acquisite dal mercato italiano della IV Gamma nell’ambito del mercato unico europeo".

"Il decreto – aggiunge Domenico Stirparo, Responsabile del Gruppo – può essere un punto di svolta per la IV Gamma italiana perché spinge tutti gli attori della filiera a compiere un’ulteriore crescita in senso qualitativo, come da tempo auspicato dai produttori rappresentati da AIIPA. Siamo orgogliosi, perciò, di aver fornito ogni nostro contributo a questo risultato eccellente, collaborando proficuamente con il Ministero delle Politiche Agricole e con le altre Amministrazioni coinvolte nell’iter del provvedimento