FRUIT INNOVATION LANCIA L’INTESA TRA MERCATO DI CATANIA E LOGISTICA PORTUALE

Razionalizzare la catena di distribuzione, ottimizzare i processi logistici attraverso la sinergia tra le imprese. È questo l’obiettivo che sta alla base dell’accordo tra il Maas, Mercati agroalimentari Sicilia di Catania e la società Est, Europea servizi terminalistici che opera nel settore containers e traffico ro/ro al porto di Catania e Palermo.

Il patto tra le due società è stato presentato questa mattina nel corso della seconda giornata di Fruit Innovaion in Fiera Milano da Giuseppe Guagliardi, componente del consiglio di amministrazione del Maas, Mauro Nicosia e Antonio Pandolfo di Est. L’intesa intende potenziare l’import-export siciliano creando nuove reti commerciali e dare vita ad una nuova ed efficiente piattaforma logistica del Mezzogiorno in grado di collegarsi direttamente con i principali hub mediterranei, facendo crescere sia l’ente gestore del centro agroalimentare che gli operatori.

L’accordo darà la possibilità agli operatori siciliani di sfruttare i servizi messi a disposizione dai terminalisti del porto catanese, scalo su cui si appoggiano le principali compagnie navali al mondo con una movimentazione di 70 container a settimana in import-export, sfruttando le direttrici privilegiate dei prodotti freschissimi verso il Nord Italia e di quelli freschi, in container refrigerati, verso le altre parti del pianeta, tra cui Nord Africa, Far East e Nord America.

Durante l’incontro, svoltosi nell’area collettiva di Mercati Associati, è stato annunciato che nelle prossime settimane verranno effettuati degli audit tra le aziende del Maas per capire le specifiche esigenze delle singole imprese e iniziare il servizio dopo l’estate. “Con questo accordo – è stato sottolineato nell’incontro di presentazione – si uniscono l’offerta logistica messa a disposizione dai terminalisti del porto etneo e l’attrattività del polo agroalimentare del Maas in grado di offrire nuovi servizi agli operatori implementandone l’internazionalizzazione a costi ridotti”.