VITTORIA (RAGUSA): HM CLAUSE LIMAGRAIN VISITA IOPPÌ, FOCUS SUL POMODORO

Si è tenuto ieri presso la sede operativa di Ioppì un incontro tra i vertici dirigenziali del binomio Hm Clause – Limagrain, importante realtà sementiera, e la dirigenza di Ioppì. A fare gli onori di casa, il Presidente di Ioppì, Franco Tardera. Per la realtà leader mondiale nella ricerca dei sementi erano presenti – tra gli altri – il Direttore Commerciale Italia, Cristiano Guerresi; il Responsabile Commerciale Europa e Bacino del Mediterraneo, Laurent Gervais; il Vice Presidente della Limagrain, Philippe Ayamrd e ben cinque componenti del Consiglio di Amministrazione.

L’incontro rivolto ad un’accurata visita presso tutta l’azienda è stato incentrato sulla verifica di alcune varietà di prodotto nate proprio dall’utilizzo di sementi diffusi dalla Clause – Limagrain. Tra queste varietà figurano: il pomodoro “lipso”; il dolcettino, prodotto riconosciuto “antivirus” ed un particolare tipo di datterino, dalla forma simile ad un oliva con un grado brix elevato rispetto alla media.

Per il presidente di Ioppì, Franco Tardera, la grande soddisfazione palesata a tutto il gruppo, a margine della visita. “Intanto ringrazio per l’attenzione e l’interesse dimostrato nei confronti di Ioppì – esordisce Tardera – i dirigenti della Hm Clause Limagrain, venuti in un lembo di terra che produce lavoro e qualità, con l’obiettivo tutt’altro che velleitario di esportarlo oltre i propri confini geografici. Tale attenzione – chiosa Tardera – rappresenta un chiaro sintomo di particolare attenzione per una realtà – la nostra O.P. – che seppur neonata ha già fatto parlare di sé. Il merito, va ascritto alle oltre 80 realtà produttive che hanno scelto di sposare questo progetto e che con fermezza hanno intrapreso una strada produttiva che riporta ad un alto livello qualitativo, capace di ridare credibilità ad un intero territorio. Non ci fermiamo qui – aggiunge Tardera -. Si tratta di un primo passo che da continuità al grande lavoro che la nostra Direzione Commerciali in assoluta sintonia e sinergia con la proprietà, sta già svolgendo da mesi. Ioppì – conclude Tardera – rappresenta “l’agricoltura che unisce”. Non è solo il nostro “pay off” pubblicitario, ma una convinta filosofia imprenditoriale. Da soli, non si va da nessuna parte. Il futuro è lì davanti a noi. Essere squadra è la soluzione”.