LE NOVITÀ DI UNITEC IN VETRINA NEGLI STATI UNITI AL PMA DI NEW ORLEANS

Le ultime novità del Gruppo Unitec sono al centro del PMA Fresh Summit, in programma a New Orleans (Usa) fino a sabato 21 ottobre. Alta specializzazione e spinta continua all’innovazione costituiscono il Dna di Unitec, che opera quotidianamente in modo integrato per rispondere in modo puntuale alle specifiche esigenze degli operatori della filiera ortofrutticola.
Le tecnologie Unitec sono caratterizzate dallo sviluppo di nuovi sistemi per la classificazione non distruttiva della qualità interna ed esterna della frutta e da nuovi progetti per la realizzazione di linee di selezione, calibratura e confezionamento di molteplici tipologie di ortofrutta.

Nell’occasione dell’evento espositivo il Gruppo punta i riflettori su Cherry Vision 2, tecnologia per la selezione elettronica della ciliegie e su una proposta particolarmente curata dei sistemi di visione più performanti dedicati ai frutti più interessanti per il mercato statunitense come mirtilli, ciliegie, mele, pere, pesche, susine, albicocche e kiwi, nonché tecnologie per la calibratura di lime ed agrumi.

L’importante appuntamento è il palcoscenico ideale per rafforzare, anche sul mercato statunitense, la portata rivoluzionaria delle innovazioni del Gruppo che, da oltre 90 anni, con le sue soluzioni tecnologicamente avanzate è al fianco delle centrali ortofrutticole di tutto il mondo per migliorare il loro business. Con questo preciso obiettivo a tracciare la linea d’azione, Unitec progetta e realizza tecnologie altamente customizzate e integrate, in grado di rispondere in modo efficacie agli specifici bisogni di un’intera filiera, dal campo di coltivazione allo scaffale del supermercato.

“Dall’introduzione all’interno dei centri di lavorazione delle tecnologie Unitec, deriva una serie di conquiste fortemente strategiche: il miglioramento continuo del business dei clienti, l’eccellente livello di selezione e classificazione della qualità dei frutti, la riduzione degli sprechi e la garanzia di poter offrire, e continuare ad offrire nel tempo, al consumatore finale una fornitura perfetta”. Luca Montanari, vicepresidente del Gruppo Unitec, commenta così la partecipazione alla prestigiosa fiera di New Orleans.

Fornendo frutta che possiede caratteristiche qualitative ben delineate, Unitec consente alle centrali ortofrutticole di mantenere con i propri clienti un patto di fiducia di lungo periodo, con conseguente aumento dei ricavi. In ambito statunitense, l’attenzione è molto alta per frutta con nocciolo, mirtilli e kiwi, e le tecnologie che sono presentate in fiera sono la dimostrazione concreta di un approccio improntato alla condivisione concreta degli obiettivi dei clienti. Le centrali ortofrutticole che scelgono Unitec desiderano crescere industrialmente, conquistare nuove posizioni e sanno che nel Gruppo troveranno una porta attraverso la quale accedere a progettualità future, nuovi obiettivi e mercati da raggiungere.

“Come Gruppo – sottolinea Montanari – siamo molto soddisfatti dei feedback ricevuti dai clienti statunitensi che hanno deciso di introdurre nei loro processi di lavorazione della frutta le nostre innovazioni. In California, il produttore di ciliegie M&R ha registrato nel 2017 una buona stagione anche grazie alle nostre tecnologie e, volendo rimanere sempre in questo comparto, OC Packing e Podesta ci hanno rinnovato la loro fiducia anche per il 2018. Dopo il successo di Sun Pacific, anche Quinco ha deciso di investire nelle nostre tecnologie. La linea dedicata alla selezione del peso e della qualità esterna dei kiwi, verrà infatti installata presto nell’azienda californiana. Anche nello stato di Washington, dove è presente la nostra seconda filiale americana, il livello di attenzione per le nostre tecnologie è molto alto. Nei fatti, ACMI ci ha scelti per la sua linea dedicata ai mirtilli, una delle nostre innovazioni più apprezzate a livello internazionale”.

“Al di là del loro posizionamento geografico – aggiunge Montanari – questi per noi rappresentano grandi risultati perché un cliente che sceglie l’innovazione tecnologica del nostro Gruppo compie un passo decisivo verso una maggiore competitività ed affidabilità, caratteristiche che, in un mercato sempre più agguerrito, sono oramai diventate requisiti imprescindibili. Confermando la partnership anche per gli anni successivi, questi operatori ci comunicano non solo la loro soddisfazione ma la loro piena condivisione di una visione di filiera improntata al raggiungimento dell’eccellenza qualitativa”.

 

Le tecnologie sotto i riflettori di PMA Fresh Summit 2017

Al PMA Fresh Summit 2017, il Gruppo Unitec porta innanzitutto il suo know how maturato in oltre 90 anni di storia e la spinta all’innovazione di un reparto Ricerca & Sviluppo quotidianamente all’opera per rendere sempre più performanti i processi di lavorazione dell’ortofrutta fresca. Nello specifico, i riflettori sono puntati su tecnologie e sistemi di selezione e classificazione della qualità dedicati al trattamento di frutti che risultano di particolare interesse per il mercato statunitense:

Unical 200 Cherry e Cherry Vision 2 per le ciliegie
Tecnologia dedicata alla lavorazione di frutti delicati di piccole dimensioni, tra i quali ciliegie, pomodorini cherry ed olive, Unical 200 Cherry si avvale di un trasporto intelligente a rulli e scarico delicato ad aria su nastro di confezione o direttamente in canali d’acqua. Con l’innovativo sistema di visione Cherry Vision 2, sviluppato, progettato e realizzato al 100% da Unitec si ottiene un’eccellente classificazione elettronica dei differenti parametri di qualità delle ciliegie. Questa tecnologia consente di analizzare la qualità interna ed esterna del frutto, rilevandone calibro, colore, difetti interni, difetti esterni, morbidezza, assenza o presenza del gambo, grado Brix. Nello specifico, Cherry Vision 2 è l’unica tecnologia in grado di rilevare la morbidezza del frutto e di selezionare le ciliegie in base al colore, così da fornire prodotti adeguati alle differenti esigenze dei mercati di riferimento. Inoltre, lavorando grandi quantità di prodotto in minor tempo, riduce sensibilmente i costi di gestione, garantendo la certezza di una qualità coerente nel tempo.

Blueberry Vision per i mirtilli
È la tecnologia pioniera nel campo della selezione e classificazione dei mirtilli. Il primo sistema, unico nel suo genere che garantisce la possibilità di visionare il 100% della superficie del mirtillo, senza danneggiarlo, migliorando considerevolmente l’affidabilità nella selezione e classificazione del prodotto prima della sua immissione sul mercato.

Strumenti elettronici UT Instruments
UT Instruments, azienda nata dall’unione di Unitec e TR Turoni, da oltre 30 anni nel settore del controllo qualitativo dell’ortofrutta, esporrà i suoi strumenti elettronici di precisione per misurare le qualità dei prodotti ortofrutticoli. Portatili, intelligenti, veloci e sicuri, con tecnologia Bluetooth e software dedicato, gli strumenti UT Instruments sono il perfetto completamento dell’offerta del Gruppo Unitec. Questi strumenti elettronici consentono, infatti, di misurare i parametri della qualità dei frutti (piccolo/grande, si conserva/non si conserva, acido/dolce, morbido/duro, maturo/non maturo), per consentire all’intera filiera di soddisfare le specifiche esigenze del consumatore.