RUGGIERO, RIUNIONE CON I CONFERITORI DI PATATE E CIPOLLE PER PROGRAMMARE IL FUTURO: “PUNTARE A QUALITÀ”

La settimana scorsa si è svolta una riunione-conferenza del gruppo Ruggiero con i suoi conferitori di patate e cipolle in Emilia Romagna. L’incontro è stato organizzato dai vertici del gruppo al fine di “rafforzare una collaborazione importante che dura già da anni e fare programmi per il futuro puntando alla qualità delle produzioni, perché è questo che fa la differenza”, afferma il presidente Antonio Ruggiero, che ha presentato insieme ai suoi figli Angelo (amministratore e direttore commerciale) e Luisa (responsabile dell’amministrazione e della qualità del gruppo), l’anima della Spa.

Il presidente Antonio Ruggiero durante il suo discorso ai produttori ha più volte enfatizzato il concetto e l’importanza della qualità del prodotto. “Siamo innamorati del nostro lavoro e dell’Italia, è per questo che dobbiamo incentivare la crescita delle aziende agricole del territorio italiano puntando ad una produzione di qualità per creare valore nel comparto, fare sistema e combattere la forte concorrenza del prodotto straniero a basso costo, solo così possiamo garantire un futuro al nostro settore e permettere ai nostri figli di non abbandonare questo che non è solo un mestiere ma un’arte”.

I manager del gruppo hanno sempre incentivato e promosso i localismi, valorizzando negli anni le produzioni di numerosi agricoltori, che hanno avuto modo di crescere e strutturarsi col supporto di un’azienda solida, che svolge la funzione di “capo-filiera”. La valorizzazione della filiera di qualità ha visto negli anni nascere linee di prodotto che hanno avuto un grande successo come ad esempio la linea di patate “Le Regionali”.

“Dietro una confezione di patate e cipolle c’è un mondo fatto di persone. Un lavoro meticoloso di controllo che il nostro gruppo attua giorno per giorno insieme a tutti i nostri collaboratori e produttori, dalla scelta del seme, al monitoraggio della crescita delle produzioni fino allo stoccaggio, al confezionamento presso i nostri stabilimenti, per arrivare alla Gdo e garantire al consumatore solo il meglio in modo tale che i nostri prodotti continuino ad essere scelti, perché è questo che ci da la possibilità di fare programmi per il futuro”, conclude il direttore commerciale Angelo Ruggiero.

Nel corso della riunione sono stati affrontati anche gli aspetti tecnici della campagna, l’agronomo del gruppo, Nicola Sarti, ha condiviso mediante una serie di slide le linee guida per delle pratiche agricole di coltivazione di patate e cipolle ottimali volte a garantire migliori risultati sia in termini di rese che di qualità. “Con questa riunione abbiamo avuto il piacere di vedere il coinvolgimento dei nostri collaboratori, la voglia di condividere pensieri, perplessità e buoni propositi per il futuro, creando cosi non solo uno spazio formativo, ma un punto d’incontro, un’occasione per stare insieme condividendo una serata piacevole, conclusasi con un’ottima cena offerta a tutti i partecipanti”.

Come sempre sottolineato dai manager aziendali “ogni persona che contribuisce a “muovere” un’impresa è importante ed indispensabile per accrescerne il valore”. Incontri di questo tipo si ripeteranno in futuro.