MARTÍNEZ (MERCASA): “I MERCATI ALL’INGROSSO SONO UN’OPPORTUNITÀ PER L’E-COMMERCE”

“Ritengo che i Mercati agroalimentari abbiano una forte rilevanza sotto il profilo politico sia per i produttori sia per i consumatori, poiché rappresentano una garanzia di ampio assortimento varietale e di freschezza dei prodotti a vantaggio di entrambe le parti”. Commenta così al Corriere Ortofrutticolo la nascita della Federazione Europea dei Mercati all’Ingrosso (leggi news) David Martínez Fontano, ai vertici di Mercasa, la società pubblica spagnola (al 49% di proprietà del Ministero dell’Agricoltura e al 51% del Ministero delle Finanze) che gestisce i 23 Mercati all’ingrosso del Paese.

“Ma non solo, la loro importanza è indiscutibile anche in termini di organizzazione logistica e di gestione del traffico cittadino”, prosegue Martínez. “Se si utilizzassero i grandi Mercati come polo logistico, si riuscirebbero a regolare in maniera più efficiente il traffico e l’inquinamento. In tal senso è importantissimo che tutti i Mercati lavorino insieme, presentandosi uniti in Europa, per raggiungere uno stesso obiettivo comune; la Federazione è un giusto passo in questa direzione”.

Ottimismo dunque nelle parole di Martínez, per nulla preoccupato dal cambiamento, neppure da quello relativo alla tendenza dei consumatori che vede sempre più forte il canale online.

“Il valore dei Mercati all’ingrosso anche in questo caso è grandissimo, sebbene sia ancora sottovalutato. Le vendite online non rappresentano una minaccia, al contrario sono una grande opportunità. Avvalersi di piattaforme come le nostre è conveniente anche per gli stessi operatori che approcciano questo tipo di canale distributivo, così da avere freschezza e qualità adeguate al servizio proposto. Ad oggi in Spagna il giro d’affari delle vendite di ortofrutta fresca online è ancora molto ridotto. Amazon Fresh sta iniziando ora ad operare nel nostro Paese e al momento si approvvigiona in piccoli Mercati ma, in base a quanto ho potuto osservare, anche in città in cui è presente da più tempo gli agromercati rappresenterebbero una valida alternativa alle difficoltà di gestione di una propria hub in termini di qualità e freschezza dei prodotti”.

Chiara Brandi