UNITEC INVESTE IN FRANCIA, CON UNISORTING PUNTA AL SETTORE MELE

Unitec si propone al settore melicolo francese per aiutare il settore a fare un importante passo in avanti con l’ultima e innovativa tecnologia sviluppata a marchio Unisorting: la calibratrice Unical 8.0 dedicata specificatamente alla selezione delle mele. Per questo motivo, già dall’estate scorsa, è in corso una nuova organizzazione della presenza dell’azienda sul territorio, per essere più vicino ai clienti. È stata così aperta una nuova struttura tecnico-commerciale a Ballan-Miré nella regione del Centro-Valle della Loira, a sud-ovest di Tours, un’area molto importante proprio per la sua naturale vocazione a questo tipo di produzione.

In questa fase, il mercato francese sta guardando con interesse alle tecnologie per la classificazione della qualità. Questo per avere la possibilità di uno sviluppo di nuovi mercati emergenti per il settore ortofrutticolo, come dimostrato dalla recente visita del Presidente Emmanuel Macron in Cina.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato Luca Montanari, Direttore Commerciale Unitec – è quello di aiutare le centrali ortofrutticole che lavorano mele nel loro processo di lavorazione e classificazione della qualità. Nel settore delle ciliegie, in Francia, abbiamo già aiutato diverse aziende ad accrescere la loro capacità di entrare in nuovi segmenti di mercato. Questo grazie alla tecnologia Cherry Vision, che consente come mai prima d’ora una coerente, affidabile e precisa classificazione della qualità, eliminando ogni possibile disguido nella relazione fra fornitore e cliente (GDO o consumatore finale). Crediamo nel mercato francese perché pensiamo che ci sia la possibilità di aiutare concretamente con le nostre nuove tecnologie anche il settore mele.”

Unical 8.0, tra i vincitori dell’ultima edizione del Macfrut Innovation Award, è una calibratrice innovativa che consente anche di essere totalmente e facilmente sanificata per evitare la contaminazione dei frutti sani durante la lavorazione. Per la selezione dei frutti vengono utilizzate delle telecamere ad altissima risoluzione e di ultima generazione che permettono di selezionare e classificare con estrema precisione e affidabilità la qualità sia esterna che interna dei frutti.

Inoltre questa nuova tecnologia permette di aumentare la produttività del 15-20%, e ha tra i suoi plus anche una riduzione degli spazi necessari per la sua installazione. Il tutto consente una sensibile riduzione dei costi di lavorazione di questo pregiato e unico frutto chiamato “mela”.