AGROAMA, NUOVA LINEA PACKAGING SOSTENIBILE CHE SI ISPIRA ALLA POP ART

Novità nel packaging con una nuova linea per Agroama, la cooperativa di Sezze Scalo (Latina) che aderisce all’OP Agrinsieme. La nuova veste grafica trae ispirazione dalla Pop art, la forma artistica che ha cristallizzato la quotidianità e i beni di consumo attraverso la creatività di artisti come Andy Warhol. “Innovazione e popolarità devono viaggiare di pari passo con la salubrità”, sono queste le parole dell’amministratore unico di Agroama, Cristiano Pallavicino (nella foto).

“Il nostro messaggio trae ulteriore forza dal legame con il territorio, diamo importanza alla territorialità mediante l’indicazione ‘Prodotto dell’Agro Pontino’, ma anche con l’orgoglio di poter apporre accanto a quest’ultimo il marchio Legambiente, poiché a nostro avviso l’innovazione non può prescindere dalla sostenibilità e il massimo rispetto verso l’ambiente”.

“La forza della partnership con Legambiente è uno dei punti che ci rende più fieri – aggiunge Pallavicino – amiamo attorniarci di realtà con idee e percorsi affini, il nostro team prima d’introdurre ogni innovazione ne misura la sostenibilità in termini d’impatto ambientale”.

“I nostri partner condividono con noi politiche di aggregazione, partecipazione e coesione, che favoriscano la costituzione di reti di persone che hanno a cuore l’ambiente. Per questo motivo abbiamo deciso di aderire al disciplinare di produzione sostenibile per l’agricoltura italiana di qualità”, continua Pallavicino.

È questa la caleidoscopica visione del futuro di Cristiano Pallavicino, che dopo aver presentato la nuova linea a Fruit Logistica di Berlino si appresta a lanciarla nella Grande Distribuzione Organizzata.

Una bocca stilizzata e una grande vivacità di colori ben bilanciatati tra loro, rappresentano la cifra stilistica della nuova veste grafica di Bontà Verde, un taglio netto con i monocromatismi del passato. La linea di prodotti è composta da una vasta gamma di scelte tra mix di insalate, insalatine da taglio e verdure pronte da cuocere.

“Tutte pensate per le persone e nel rispetto delle persone”, spiega Pallavicino. “Una bontà da guardare ma sopratutto da gustare, che in futuro ci regalerà ulteriori sorprese a cui Agroama sta già pensando”.