TORNADO FLAGELLA IL SUD DELLA SPAGNA: DISTRUTTI CAMPI E SERRE DI FRAGOLE

Il maltempo si accanisce sul sud della Spagna. Questa volta ad avere la peggio le piantagioni di fragole e piccoli frutti della Provincia di Huelva. Erano le 18.00 di domenica 4 marzo quando il tornado Emma, con venti superiori ai 100 chilometri orari si è abbattuto sulla regione: al momento la conta dei danni è ancora in corso, nelle aree urbane sono stati irrimediabilmente danneggiati migliaia di edifici e palazzi mentre nelle campagne c’è chi parla di calamità. Secondo le prime stime 1.130 ettari di campi coltivati a fragole e lamponi con 1.282 serre sarebbero andati completamente distrutti.

Preoccupato per le sorti dei produttori della zona, in piena campagna produttiva, il presidente del Governo centrale Mariano Rajoy è andato in visita questa mattina a Lepe, cittadina duramente provata dalla tempesta, accompagnato dal presidente del Consiglio dell’Andalusia Susana Díaz.

Prima di arrivare sulle coste spagnole Emma si era già violentemente abbattuta sulle Isole Canarie causando ingenti danni alle piantagioni di banane e, in maniera meno grave, ad alcune serre per la produzione di orticole e frutta tropicale. (c.b.)