SACCHETTI COMPOSTABILI, L’UE CHIUDE PROCEDURA DI INFRAZIONE CONTRO L’ITALIA

La Commissione europea ha chiuso la procedura di infrazione aperta contro l’Italia per mancata comunicazione del recepimento della direttiva per ridurre il consumo di borse di plastica in materiale leggero.
Secondo la Commissione l’Italia, insieme a Cipro, Grecia e Polonia, aveva omesso di notificare a Bruxelles le misure adottate e, nel giugno scorso, aveva ricevuto una richiesta di parere motivato, ultimo passo prima di essere deferita in corte di giustizia.
Successivamente, l’Italia ha comunicato le misure di recepimento pertinenti e, a seguito di un controllo di completezza dell’Esecutivo Ue, il caso è stato chiuso.

(fonte: Ansa)