SCANZANO JONICO, IN POCHI GIORNI DUE INCENDI DOLOSI COLPISCONO APOFRUIT E ASSOFRUIT

Due incendi dolosi colpiscono il Metaponto e due aziende di primo piano del settore ortofrutticolo. La scorsa settimana a Scanzano Jonico, in provincia di Matera un primo rogo, lunedì scorso, si è sviluppato nel magazzino di Apofruit (prima foto in alto), una delle principali realtà ortofrutticole italiane con sede a Cesena e con uno stabilimento anche nel paese lucano. Legacoop Romagna attraverso una nota spiega che “un’esplosione di natura dolosa ha incendiato i cassoni di plastica per il trasporto e la raccolta della frutta. Se le indagini confermeranno il quadro che è emerso dai primi rilievi, si tratta di un attacco violento al ruolo che la cooperazione svolge in un territorio estremamente difficile. Apofruit, pur mantenendo salde le proprie radici in Romagna, rappresenta ormai un presidio importante a livello nazionale in termini di rispetto della legalità, tutela dei lavoratori e responsabilità nei confronti della società civile. Ci uniamo all’appello nei confronti delle istituzioni e delle forze dell’ordine affinché i responsabili vengano individuati e fermati nel tempo più breve possibile”.

A pochi giorni di distanza, nella notte tra sabato e domenica, le fiamme sono state appiccate anche nello stabilimento di Assofruit (nella foto qui sopra), op ortofrutticola lucana di primo piano con sede in località Parisi sempre a Scanzano. Molto probabile anche in questo caso un atto intimidatorio.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri di Policoro. Le fiamme – che hanno interessato una porta di carico del magazzino – sono state spente tempestivamente. Si è così evitato che si propagassero all’interno del magazzino e ai vicini uffici amministrativi. Sono stati raccolti reperti e materiale utile che sarà analizzato dalla competenti autorità.