BRIO, A PARMA E RIMINI CON LE NOVITÀ TRA CUI ZUPPE VEGETALI E IV GAMMA

Il mese di maggio si apre con un calendario particolarmente ricco di appuntamenti fieristici per Brio, realtà veronese specializzata nella produzione e commercializzazione di prodotti alimentari biologici. La società di Campagnola di Zevio (Verona) partecipa infatti all’edizione 2018 di Cibus, in programma a Parma dal 7 al 10 maggio, e al Macfrut di Rimini (9-11 maggio). 

Al Salone Internazionale dell’Alimentazione, che nell’Anno del Cibo ospiterà più di 3.000 espositori e presenterà oltre 1.300 nuovi prodotti, Brio (Stand C 010 Padiglione 6) propone alcune delle più recenti ed interessanti novità della gamma di Alce Nero Fresco. Tra le altre, spiccano le zuppe vegetali fresche e i prodotti di IV gamma nati dalla joint venture di Alce Nero con la Linea Verde – DimmidiSì e Brio e lanciati sul mercato a settembre 2017. Si tratta di sei insalate pronte in busta, tre insalatone arricchite e quattro zuppe vegetali fresche pronte, ottenute con materie prime 100% biologiche e italiane, gustose ed equilibrate sotto il profilo nutrizionale, frutto di uno studio condotto insieme ad alcuni importanti chef ed esperti di alimentazione.

Da Parma la filiera dell’agroalimentare si sposta lungo la via Emilia per arrivare a Rimini, dove il quartiere fieristico ospita Macfrut, la principale rassegna italiana dedicata all’ortofrutta con oltre 1.100 espositori distribuiti in 8 padiglioni su una superficie di 55mila metri quadrati (+10% sul 2017). In questo contesto Brio (Stand 115 Pad. D 3) presenta alla clientela l’ultima, rivoluzionaria, novità di Alce Nero Fresco, vale a dire gli estratti di frutta e verdura, 100% biologici. Spremuti e lavorati a freddo, senza zuccheri aggiunti, sono caratterizzati dalla presenza di radici, erbe aromatiche o infusi. Sono declinati in quattro referenze, frutta e verdura con liquirizia (mela, finocchio, pera, cavolo nero, liquirizia), mela e frutti rossi con zenzero (mela, lampone, ribes rosso, zenzero), mela e mora con ginseng, uva, carota, limone con camomilla e confezionati in un pratico formato di bottigliette, pensato per il consumo fuori casa.  Sul mercato saranno disponibili dal prossimo mese di giugno. Gli estratti sono gli ultimi arrivati nell’ampia gamma di prodotti freschi. La linea dell’ortofrutta, sul mercato dal 2013, propone oggi 45 referenze biologiche selezionate

Tra queste si segnala l’ananas Dolcetto, qualità Pan di Zucchero, prodotto da una cooperativa di giovani agricoltori del Togo (un terzo dei quali donne), all’interno di un progetto equo-solidale. Importato esclusivamente per via aerea, questa varietà ha una caratteristica forma allungata; la scorza rimane verde (anche a maturazione raggiunta) e la polpa, di colore chiaro e dal gusto dolce, può essere mangiata anche nella parte centrale. Durante la fase di test, ha riscosso un importante successo in termini di vendite e pertanto l’Ananas Dolcetto si affaccia ora sul mercato in maniera stabile.

Sia nell’ambito del Salone in programma a Parma che durante la rassegna riminese, buyer, giornalisti ed operatori del settore potranno conoscere direttamente le ottime caratteristiche di tutti questi nuovi prodotti assaggiando il gustoso menu a base di zuppe, insalate estratti di frutta e verdura proposto nell’ambito dello stand Brio.

In occasione del Macfrut poi, la società veronese organizza una conferenza stampa, in programma mercoledì 9 maggio alle ore 14.30 presso la Meeting Area B1 del quartiere fieristico di Rimini, per presentare gli obiettivi delle interessanti partnership strategiche siglate con importanti realtà produttive del Sud Italia per allargare la base produttiva biologica e affrontare al meglio le nuove sfide del mercato.

“Sempre presente alle principali rassegne fieristiche nazionali ed internazionali – sottolinea Tom Fusato, direttore commerciale di Brio e Alce Nero Fresco – anche in questo caso il nostro Gruppo ha deciso di proseguire in questa direzione, partecipando a due degli appuntamenti più importanti dedicati all’agroalimentare in programma nel nostro Paese. Occasioni strategiche ed irrinunciabili per presentare alla clientela ed agli operatori del settore i primati delle produzioni del Gruppo, da 40 anni espressione autentica dell’agricoltura biologica”.