FIRMATO A MACFRUT IL MANIFESTO DEI GROSSISTI EUROPEI

Tre organizzazioni nazionali degli imprenditori dei Mercati all’ingrosso hanno firmato questa mattina al Macfrut di Rimini il Manifesto dei Grossisti Europei.

Si tratta di Fedagromercati (Federazione nazionale degli operatori all’ingrosso agro-floro-ittico-alimentari), COEMFE (Confederazione dei grossisti spagnoli) e UNCGF (Unione dei grossisti francesi). La firma è avvenuta a conclusione del convegno ‘La sfida dei Mercati all’ingrosso nel nuovo scenario della distribuzione europea: modelli a confronto’, organizzato da Fedagromercati in collaborazione con l’agenzia specializzata Omnibus.

Da sinistra: Yves Mustel, Andrés Suárez, Valentino Di Pisa, Ioannis Triantafyllis

Una serie di temi chiave, quelli del Manifesto, illustrati dal presidente nazionale di Fedagromercati Valentino Di Pisa: “Rinnovamento dei Mercati, nuovi orari di lavoro passando dal notturno al diurno, sviluppo della logistica urbana, internazionalizzazione, sviluppo di un marchio di qualità a livello europeo, nuovi rapporti con gli altri attori della filiera e collaborazioni di settore per la presentazione di progetti europei”.

“Sottoporremo questi argomenti alle istituzioni, nazionali ed europee – ha sottolineato Di Pisa – per valorizzare il ruolo della categoria dei grossisti all’interno della filiera, ma dobbiamo crescere come categoria, dobbiamo crescere come imprenditori”.

Il Manifesto è stato firmato per la Spagna dal  presidente di COEMFE Andrés Suárez, per la Francia dall’amministratore di UNCGFL Yves Mustel, per l’Italia dallo stesso Di Pisa. L’accordo ha ricevuto il plauso del vicepresidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro, collegato in videoconferenza. “E’ il momento giusto per inserire i Mercati nella politica europea – ha affermato De Castro – perché c’è uno spazio possibile nella riforma della PAC e dell’OCM Ortofrutta in particolare perché non c’è dubbio che i Mercati siano facilitatori della produzione”.

De Castro è pronto a ricevere a Bruxelles la delegazione dei firmatari del Manifesto Europeo firmato oggi a Rimini. L’incontro dovrebbe avvenire in tempi brevi.

Da sinistra: Valentino Di Pisa, Fabio Massimo Pallottini e Ioannis Triantafyllis

Alla firma del Manifesto ha presenziato l’amministratore del Mercato di Atene, Ioannis Triantafyllis, che ha mostrato un grande interesse per l’iniziativa. Un contributo significativo è arrivato anche da Fabio Massimo Pallottini (nella foto qui sopra), presidente di Italmercati, la Rete dei Grandi Mercati all’Ingrosso Italiani. “Nei tavoli che contano in Europa i Mercati oggi pesano da poco a nulla – ha affermato Pallottini – e le nostre specificità non vengono rappresentate. Oggi comincia un percorso lungo, complicato ma ineludibile che può vedere una stretta sinergia tra l’Associazione dei Mercati all’Ingrosso Europei che proprio noi italiani abbiamo voluto e le organizzazioni dei grossisti che finalmente approcciano l’Europa”.

Pallottini ha fatto un cenno anche a uno dei temi su cui i Mercati e gli operatori grossisti  in particolare stanno ragionando: l’e-commerce. Pallottini è stato perentorio: “Ho lo affrontiamo o ne saremo travolti”.

Gli interventi che hanno preceduto la cerimonia della firma del Manifesto sono stati moderati da Lorenzo Frassoldati, direttore del Corriere Ortofrutticolo, che ha interloquito con competenza con i relatori e con l’on. De Castro. (a.f.)