DON CAMILLO PRESENTA CAMILLA, L’ANGURIA SENZA SEMI CON 5 CALIBRI

Novità di primavera per Agricola Don Camillo, che ha lanciato sul mercato “Camilla”, il nuovo marchio nato per identificare un’anguria senza semi di colore verde chiaro. La raccolta è iniziata la scorsa settimana e viene proposta in cinque diversi calibri, che variano da 1,5 a 7 chili, con diverse pezzature ma comunque intermedie.

Elevato grado brix e shelf life sono alcuni dei marchi di fabbrica di Camilla. Le produzioni vengono coltivate su 220 ettari lungo tutto lo Stivale, dalla Sicilia, passando per Fondi, Mantova, Verona e Reggio Emilia e volumi che per quest’anno si dovrebbero attestare attorno alle 15 mila tonnellate.

Il calendario prevede l’inizio della raccolta in Sicilia, per poi spostarsi progressivamente in Centro Italia, nel Veronese e concludere nel Reggiano e Mantovano. La produzione andrà avanti fino a settembre.

Il confezionamento avviene già in magazzino, con packaging ed espositori dedicati. Il prodotto è destinato per la grande distribuzione.

“Dopo due anni di prove abbiamo trovato il progetto giusto, in grado di identificare in maniera forte il prodotto”, spiega Ettore Cagna (nella foto), presidente di Agricola Don Camillo. “Lo spazio per l’anguria seedless e di alta qualità c’è. Noi vogliamo inserirci in quella forbice”.

Emanuele Zanini