CONFEZIONAMENTO AUTOMATIZZATO PER I MIRTILLI, INTESA ITALO-SPAGNOLA

Dalla packaging valley romagnola arriva una nuova macchina per confezionare i mirtilli in maniera completamente automatizzata. Nasce dalla collaborazione tra l’italiana Blue Team Technology e la murciana Elifab solution e ha fatto il suo debutto nello spazio riservato agli espositori del IV congresso dei frutti rossi di Huelva, appena concluso.

“Abbiamo messo a punto un macchinario – ci spiega Fabrizio Franceschini, uno dei soci fondatori di Blue Team Technology – che è stato progettato esclusivamente per i mirtilli che è un prodotto in forte espansione. In questo settore, in particolare, c’è tanta richiesta di macchinari di automazione. Da due mesi abbiamo lanciato sul mercato questo impianto che permette di cambiare i formati delle confezioni di mirtilli in maniera automatizzata, senza la necessità di dovere ricorrere all’intervento sulla macchina da parte di un operaio specializzato. Questo riduce i tempi di produzione per ciascun cambio di confezionamento, da circa 20 minuti a due”.

Attraverso uno schermo touchscreen, l’addetto alla linea di confezionamento può selezionare il formato di packaging che verrà sostituito automaticamente dalla macchina, senza bisogno di intervenire meccanicamente.

“In questo modo al confezionatore – chiarisce Franceschini – viene garantita la massima flessibilità nell’utilizzo di diversi formati di vaschette di plastica a fronte di una riduzione del tempo di lavorazione”.

Mariangela Latella

 

Nella foto, da sinistra: Fabrizio Franceschini di Blue Team Technology; Blas Martinez Sanz, direttore di Elifab; Maria Jose Gil, marketing manager di Elifab