FRUITIMPRESE E ITALIA ORTOFRUTTA PARTNER DEL B2B INTERNAZIONALE THE ROME TABLE

Il più importante appuntamento dell’anno in Italia per incrementare le esportazioni di ortofrutta è diventato, già alla seconda edizione, il B2B ortofrutticolo internazionale ‘The Rome Table’ che si svolgerà per due giorni, il 6 e il 7 novembre prossimi, al Parco dei Principi di Roma, presenti 40 buyer esteri in rappresentanza di importatori e catene di supermercati provenienti da 20 Paesi.

Marco Salvi, presidente di Fruitimprese

Gennaro Velardo, presidente di Italia Ortofrutta

 

 

 

 

 

 

Partner ufficiali dell’evento sono, per il secondo anno, Fruitimprese e Italia Ortofrutta Unione Nazionale mentre è in corso una messa a punto con il mondo dei Mercati e altri soggetti di primo piano della filiera ortofrutticola nazionale. Le aziende associate alle organizzazioni partner avranno accesso per i due giorni ai tavoli degli incontri d’affari a un costo agevolato, comprensivo di tutti i servizi accessori (assistenza linguistica, accesso ai due pranzi nella prestigiosa sede del Parco dei Principi, uno dei più rinomati alberghi della Capitale, e ai previsti coffee break durante le pause tra un B2B e l’altro).

L’intesa raggiunta tra l’agenzia specializzata Omnibus e i due organismi nazionali prevede sia data facoltà ai loro associati di esprimere alcune valutazioni preventive, di cui l’organizzazione terrà conto al fine di rispondere nella maniera migliore alle esigenze di ciascun partecipante e di migliorare quindi di anno in anno l’efficacia dell’evento, la cui prima edizione, l’anno scorso, aveva già fornito indicazioni molto interessanti.

Si stanno nel frattempo stringendo i tempi per l’ingaggio dei buyer e in quest’ambito sono previste, entro l’estate, missioni per illustrare l’evento in Germania, Francia e Regno Unito. I Paesi europei che saranno rappresentati a Roma il 6 e 7 novembre prossimi sono: Austria, Belgio, Croazia, Francia, Germania, Polonia, Rep. Ceca, Romania, Spagna, Svezia, UK. Saranno inoltre rappresentati, con aziende di primo piano, alcuni Paesi extra-UE: Arabia Saudita/Emirati, Brasile, Canada, Cina, India, Kazakistan. Sono previsti anche 4 buyer selezionati dall’Africa. Circa la tipologia di buyer selezionati, Omnibus precisa che saranno ingaggiati 15 category manager di catene della GDO, 20 importatori con magazzino, 5 agenzie di import-export collegate a distributori.

I nomi delle aziende buyer ingaggiate e dei loro rappresentati fisicamente presenti a Roma saranno resi noti, alle aziende italiane iscritte, a metà settembre, a poco meno di due mesi dall’evento. Omnibus ricorda che l’evento è a numero chiuso e potrà ospitare fino a un massimo di 120 aziende italiane. Le iscrizioni sono aperte e si chiuderanno il 5 ottobre.

Per informazioni:
+39.0458352317