MALTEMPO, NELL’EST VERONESE MELETI RASI AL SUOLO

Il maltempo del fine settimana scorso non ha risparmiato le produzioni agricole veronesi con piogge torrenziali, raggiungendo anche i 170 millimetri in solo tre ore. I danni maggiori rileva Coldiretti, si registrano nella zona di Mambrotta, nel Comune di San Martino Buon Albergo, dove la grandine, il forte vento e la pioggia hanno compromesso una parte delle coltivazioni di mele e di altre varietà di frutta. In particolare ci sono stati impianti con reti distrutti. “Si tratta di danni elevati alle strutture e a piante già cariche di frutti – sottolinea Giuseppe Ruffini, direttore di Coldiretti Verona – proprio nel periodo della raccolta di alcune varietà”.

Per quanto riguarda la zona della Valpolicella la situazione dei vigneti non è preoccupante. “A parte qualche campo nella zona di Arbizzano e San Vito di Negrar ancora con presenza di acqua – prosegue Ruffini – i vigneti della zona di Negrar stanno tornando alla normalità grazie alle buone pratiche agronomiche degli agricoltori oltre al miglioramento meteorologico. Stiamo, comunque, monitorando attraverso i nostri uffici di zona i territori per poter attivare i sopralluoghi di Avepa, Agenzia per i pagamenti in agricoltura della Regione Veneto, nel caso di danni a strutture ai frutteti”.