KIWI, NEL VERONESE OPEN DAY PER LA VARIETÀ GREEN ANGEL, TOLLERANTE A BATTERIOSI E MORIA

Al secondo anno di brevetto, la nuova varietà di Green Angel® – dal Piemonte dove ha avuto i natali – è protagonista di una progressiva diffusione in provincia di Verona. Sono già una quindicina gli impianti messi a dimora fra la tarda primavera e l’inizio dell’estate, con una marcata presenza nell’areale di Bussolengo e Pescantina. E proprio nel cuore di questo fertile territorio a metà strada fra il Garda e la città dell’Arena, con un microclima favorevole che risente anche del benefico influsso dell’Adige, si tiene sabato 29 settembre il primo Open Day veronese dedicato alle modalità di coltivazione di Green Angel®.

Il vivaista Dario Miretti di Saluzzo (Cuneo), costitutore del brevetto, ha invitato frutticoltori, tecnici, operatori professionali e autorità locali in via Secca 10, ad Arcé di Pescantina. L’appuntamento è per le 10 nell’ex magazzino del borgo. Numerosi gli interventi annunciati. Dopo l’introduzione di Miretti che racconterà il cammino fin qui compiuto dalla sua nuova varietà, toccherà all’agronomo Matteo Monchiero di Ant-Net (Agroinnova, Università di Torino) illustrare i ripetuti protocolli di sperimentazione che hanno certificato la tolleranza di Green Angel® a Psa (Pseudomonas syringae pv. Actinidiae). La nuova selezione risulta anche indenne al fenomeno della moria oggi al centro delle attenzioni.

Parola quindi ad Amleto Venturi, amministratore dell’omonimo laboratorio di Cesena dove le piantine vengono moltiplicate per micropropagazione e a Giovanni Zanzi, titolare dei vivai di Ferrara, licenziatario di Miretti nella promozione commerciale del brevetto. Utili indicazioni sulla tecnica colturale verranno poi dal perito agrario Marco Baldo, che segue per conto di Miretti Vivai lo sviluppo di Green Angel® nell’area.

Seguirà la dimostrazione nel vicino impianto dell’azienda agricola di Stefano Vicenzi, uno dei pionieri della nuova varietà nel Veronese, che continua la tradizione frutticola di famiglia dai tempi d’oro del kiwi, quando anche il noto attore Fabio Testi si lanciò nel settore. Attualmente la produzione di actinidia in provincia di Verona è attestata su 1.839 ettari, sui 2.468 coltivati in Veneto.

Il vivaista Dario Miretti arriva all’Open day di Pescantina dopo diciotto mesi vissuti intensamente: “Dalla presentazione ufficiale di Green Angel® nell’aprile 2017, la nostra azienda, assieme ai partner Venturi e Zanzi, è stata presente a due edizioni di Macfrut a Rimini, al Kiwiexpo di Cisterna di Latina, a numerose fiere e manifestazioni in Piemonte. In termini di numeri, abbiamo allevato e distribuito oltre centomila piante e altre centomila sono in preparazione nella maxi-serra allestita a Saluzzo. Abbiamo anche una proiezione dei volumi produttivi che fra il 2019 e il 2020, alla Terza Foglia, sono calcolati in 160-180 quintali a ettaro. Siamo sulla buona strada – sottolinea Miretti – e ora ci stiamo concentrando su Verona dove c’è un forte interesse per Green Angel®. Qui più che altrove la sfida è decisiva in quanto l’areale è storicamente vocato per l’actinidia, produzione strategica per la frutticoltura locale. L’opportunità offerta dalla nuova varietà può contribuire al rilancio di una coltura che dopo anni e anni flagellati da batteriosi e moria stava rischiando di essere abbandonata”.