BLOCCO TIR IN AUSTRIA: BRENNERO IN TILT. 70 CHILOMETRI DI CODE

Circolazione dei tir in tilt al Brennero. Il giorno dopo il blocco di tir in Austria ed in Germania la situazione è piuttosto critica con rallentamenti sull’autostrada del Brennero in Alto Adige. In prima mattinata – come si legge sull’Ansa – il serpentone di camion arrivava da Bolzano fino a Vipiteno, ovvero per 70 chilometri. Nel corso della mattinata i rallentamenti si sono ridotti nel tratto tra Bolzano e Chiusa. Ieri in Germania era in vigore il divieto per i tir in occasione della festa per l’unità tedesca, di conseguenza anche l’Austria ha bloccato i tir in transito verso la Germania.
Questa mattina i camion si sono rimessi in viaggio verso nord. Proprio ieri l’assemblea del Land Tirolo ha varato all’unanimità un ulteriore giro di vite al traffico pesante che entrerà in vigore con l’agosto 2019. Sono previsti, tra l’altro, il divieto di circolazione dei tir euro 4 (gli euro 5 seguiranno nel 2021), l’inclusione dei tir euro 6 nel cosiddetto divieto settoriale e l’anticipo del divieto al sabato mattina nei fine settimana di gennaio e febbraio.

Anita, l’associazione delle imprese di autotrasporto merci e logistica di Confindustria, torna a lanciare l’allarme sulla politica unilaterale dei divieti da oltreconfine e chiede al ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, un intervento tempestivo. La preoccupazione è condivisa anche dai trasportatori artigiani. L’inasprimento delle misure comporterebbe un allargamento delle limitazioni a nuovi settori merceologici, e riguarderebbe inoltre il trasporto notturno per le merci deperibili, ortofrutta compresa.

Per molti operatori del settore dell’autotrasporto il Brennero è la porta tra il Nord e il Sud dell’Europa e per questo “non deve condizionare la competitività delle aziende di autotrasporto ed esportatrici italiane”.