I MERCATI DEL NORD DISCUTONO SULL’ORARIO DIURNO. DI PISA: “SEGNALE POSITIVO”

Le delegazioni delle associazioni territoriali di Bergamo, Brescia, Milano, Torino e Verona di Fedagromercati si sono riuniti a Brescia per discutere del tema degli orari di lavoro alla presenza del Presidente di Fedagromercati Nazionale, Valentino Di Pisa. Il gruppo di lavoro, coordinato dal Vice Presidente Oliviero Gregorelli, si è riunito in seguito ad una delibera del Consiglio della Federazione del 6 settembre, che ha ribadito la centralità di questa tematica per la Federazione, per il futuro della categoria e la necessità di portare avanti il dibattito all’interno del settore. Durante la riunione, in cui sono stati illustrati dati e statistiche dei Mercati presenti, si è parlato chiaramente delle criticità, dei vantaggi e delle prospettive di un passaggio dal notturno al diurno. Dal confronto tra le varie realtà è risultato che alcune, con un certo grado di omogeneità, sono maggiormente pronte al cambiamento degli orari di lavoro, come ad esempio Milano o Brescia, mentre altre sono leggermente meno preparate ad un tale processo, nonostante tutti condividano le evidenti complessità e l’imprescindibile bisogno di realizzare un percorso di confronto e condivisione con tutti gli attori coinvolti in questa dimensione. In merito si è espresso il Presidente Di Pisa: “L’incontro rappresenta un segnale positivo della vivacità del settore e della voglia di rilanciare i Mercati. È la prima volta che, rappresentanti di Mercati, territorialmente e commercialmente vicini, si incontrano per affrontare congiuntamente un tema come questo, ciò esplica una volontà di confronto, di cambiamento e, a prescindere dalla posizione sostenuta, avvalora il dibattito sugli orari come questione di fondamentale interesse per tutto il nostro mondo. Il fatto che esistono alcune realtà pronte ad attuare dei periodi di prova o delle sperimentazioni con orari differenti, adeguati alla realtà territoriale ed alle necessità di ogni Mercato, significa che la categoria è pronta per mettere in discussione le attuali abitudini, bisogna solamente coinvolgere pazientemente tutti i soggetti implicati e procedere con grande serenità ed umiltà”.

La giornata si è conclusa con la volontà di coinvolgere al tavolo le associazioni locali dei produttori agricoli, degli ambulanti e esercenti il commercio al minuto interessate all’argomento; di predisporre un apposito documento da sottoporre alle federazioni territoriali e di organizzare futuri incontri che analizzeranno di volta di volta le realtà e gli sviluppi nei vari Mercati.

All’incontro di Brescia, oltre ad un nutrito gruppo di imprenditori, hanno partecipato il Presidente di Fedagromercati Nazionale, Valentino Di Pisa, Oliviero Gregorelli, Vice Presidente Fedagro, Carlo Garletti, Presidente Fedagro Bergamo, Fausto Vasta, Presidente di Ago- Fedagro Milano,Michele Colasuonno, Vice Presidente Fedagromercati, Stefano Cavaglià, Presidente Apgo–Fedagro Torino e Jacopo Montresor, referente per Fedagro Verona.