PROTESTE NEL MONDO DEGLI AGRONOMI CONTRO IL CONVEGNO BIODINAMICA AL POLITECNICO DI MILANO

Violente polemiche sta suscitando la notizia che il 35° Convegno Internazionale dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica si terrà a Milano (15-17 novembre 2018) , presso la prestigiosa sede del Politecnico, col patrocinio del Conaf (Consiglio nazionale Dottori agronomi e forestali).

L’agronomo prof. Luigi Mariani (nella foto), vicepresidente della Società Agraria di Lombardia e Condirettore del Museo lombardo di Storia dell’Agricoltura, ha scritto un appello al rettore del Politecnico prof. Ferruccio Resta e ai membri di consiglio del Conaf perché ritirino il loro appoggio all’iniziativa.

“Egregio Signor Rettore – scrive Mariani – ho appreso con sconcerto la notizia che il Politecnico di Milano – nato come Scuola Superiore parallelamente alla nostra Facoltà di Agraria e la cui tradizione in campo scientifico onora la città di Milano e l’intero Paese – ospiterà dal 15 al 17 novembre il convegno internazionale di biodinamica, pseudoscienza agronomica fondata sulle bislacche teorie di un filosofo tedesco degli inizi del XX secolo, Rudolf Steiner, il quale pose alla base di tale “scienza” gli influssi astrali e le energie cosmiche, negando di fatto duemila anni di pensiero agronomico. Com’è infatti possibile pensare che le corna delle vacche servano da concentratori di energie cosmiche o che gli elementi nutritivi (azoto, fosforo, potassio, ecc.) necessari per la crescita delle piante compaiano per magia attivando adeguatamente un corno previamente riempito di letame? Tali aspetti tragicomici, su cui la invito a riflettere, sono messi in luce in modo molto efficace da un articolo di Dario Bressanini uscito su Le scienze nel 2011: http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2011/02/21/biodinamica%C2%AE-cominciamo-da-rudolf-steiner/. Sono profondamente convinto che la democrazia e il pluralismo siano valori fondanti per il nostro agire e tuttavia ritengo che non sussista alcuna possibilità di confronto fra una scienza, l’agronomia, e una pseudoscienza, il biodinamico, così come non vi sono spazi di dialogo fra la scienza medica e la pranoterapia. Alla luce di quanto sopra la invito vivamente a disdire al più presto l’iniziativa in oggetto. Distinti saluti. Luigi Mariani”. (per info: m.lodigiani@agronomo-pc.it ).