A MACFRUT 2019 VILLAGGIO CON SERRE SUPER TECNOLOGICHE

Sarà una fiera nella fiera e sarà dedicata alle colture orticole in serra. Con il Green House Technology Village, Renzo Piraccini gioca al rilancio per la prossima edizione di Macfrut annunciando l’inaugurazione di due padiglioni “Green House2”, vere e proprie serre alle quali si accederà dall’ingresso est nella parte centrale e che saranno attrezzati con tutte le moderne tecnologie oltre che con dei box per ospitare gli espositori del settore.

Non sarà un centro sperimentale – precisa Piraccini nel corso della presentazione ufficiale del progetto avvenuta ieri nella sede di Cesena Fiere – ma dimostrativo, sulla base di quello olandese. L’obiettivo è riprodurre sulle orticole quello che il progetto di Acqua Campus ha realizzato, a Bologna, per il settore irriguo. Un posto dove potere toccare con mano tutte le novità del settore che possa anche diventare un centro di formazione anche nella prospettiva di creare eventi in sinergia con Macfrut”.

Il Green House Technology Village sarà collegato ad una rete internazionale di strutture con caratteristiche simili con l’obiettivo di lavorare ad un aggiornamento costante. Anche per questo nasce già con partnership importanti nel mondo della ricerca come, ad esempio, Civi o l’istituto di Orticoltura dell’Università di Bologna.

“Per costruire un programma di contenuti – continua Piraccini – abbiamo, inoltre, coinvolto una maxi esperta di orticoltura, la ricercatrice Cecilia Stanghellini dell’Olandese Wageningen University che curerà la realizzazione di due eventi internazionali. Tutta l’attività del Green House Technology Village potrà confluire in un contenitore societario che potrà essere una rete di imprese o un consorzio”.

L’obiettivo dichiarato di Piraccini è quello di portare Macfrut da qui al 2022 ad un fatturato di 6,2 milioni di euro a fronte degli attuali 4,3, scommettendo su una crescita del 44%.

“L’altro pilastro su cui Cesena Fiere sta scommettendo – conclude Piraccini – è il centro congressi che già tra il 2014 ed il 2018 ha registrato una crescita del 3.500% passando da 7mila euro di fatturato agli attuali 250mila. Pensiamo che si possa crescere ulteriormente e puntiamo all’obiettivo dei 400mila euro nei prossimi quattro anni. Pensate che risultati si potrebbero raggiungere se tutta la filiera italiana fosse unita nella stessa fiera”.

Mariangela Latella