PRIMO MATTINO APRE LA STRADA DEL RADICCHIO BIO: “UNA NECESSITÀ”

Radicchio rotondo bio, radicchio lungo bio e, a breve, radicchio semilungo bio. Primo Mattino è la prima azienda veneta produttrice di radicchi ad avventurarsi nel bio. Sono entrati infatti in produzione nel 2018 i primi 9 ettari di radicchio certificato e, dal 2019, è avviata la commercializzazione.
Stefano Zuccari, responsabile della produzione dell’azienda veronese, incontrato al Biofach di Norimberga, ci spiega “È stato per noi un percorso naturale approdare al biologico. Posso dire che ne abbiamo avvertito la necessità. Da oltre cinquant’anni, pur lavorando nel convenzionale, Primo Mattino coltiva infatti nel rispetto della terra, salvaguardando la sua fertilità, tutelando l’ambiente e la biodiversità. Rispettiamo la stagionalità senza accelerare la maturazione, proteggiamo la salute di chi coltiva e di chi si nutre dei nostri prodotti. Questi sono sempre stati i nostri valori’.

Stefano Zuccari in azienda

Biofach 2019 è stata una grande occasione per far conoscere, per la prima volta, i prodotti a marchio ‘Primo Mattino Bio – Scegli la Natura’.

Primo Mattino movimenta circa 25 mila tonnellate l’anno di produzioni ortofrutticole (soprattutto ortaggi, in particolare cipolle, scalogno e radicchio, prodotti soprattutto nella Bassa Veronese), con una quota export che specialmente nel periodo invernale tocca il 20-30% del venduto. Per lo scalogno Primo Mattino è il primo produttore italiano. (a.f.)

(fonte: Greenplanet.net)