FONDO AGRUMICOLO, AGROCEPI SODDISFATTA: “SPINGERE SU AGGREGAZIONE”

L’approvazione in Conferenza Stato-Regioni dello Schema di decreto del Mipaaft, di concerto con il Ministero dell’Economia, per l’avvio del Fondo nazionale agrumicolo (leggi news) è stata salutata con grande soddisfazione da Agrocepi.

L’organizzazione di rappresentanza del settore agricolo ha inteso esprimere il proprio parere favorevole nei confronti di un’azione per il cui avvio sono stati stanziati otto milioni di euro e che proseguirà, successivamente, anche con mirate campagne di comunicazione istituzionali anche per valorizzare le produzioni agrumicole di eccellenza Dop e Igp.

“Siamo soddisfatti – ha detto Cristian Raoul Vocaturi (nella foto), Vice-presidente Vicario nazionale di Agrocepi e responsabile nazionale del settore ortofrutta – per il decreto approvato dalla conferenza Stato-Regioni che sancisce l’avvio del Fondo nazionale agrumicolo. Si tratta di un’iniziativa importante per sostenere il settore per la quale ringraziamo il Sottosegretario delle politiche agricole, alimentari e forestali Alessandra Pesce”.

Per quanto riguarda i fondi, 8 milioni di euro saranno destinati alla concessione di contributi per il sostegno al ricambio varietale delle aziende agrumicole danneggiate dal virus tristeza e del mal secco; 1,5 milioni di euro finanzieranno le campagne di comunicazione istituzionale; 0,5 milioni di euro saranno destinati alla concessione di contributi per la conoscenza, salvaguardia e sviluppo dei prodotti agrumicoli Dop e Igp.

Lo stesso Sottosegretario, nell’occasione, ha fatto riferimento anche alle recenti autorizzazioni ottenute dalla Cina per la spedizione delle arance italiane.

In tal senso, il lavoro di Agrocepi non si ferma e prosegue, come sempre, a sostegno degli agricoltori e delle imprese agricole: “Dopo l’avvio del Fondo – ha concluso Vocaturi – la nostra organizzazione segnalerà altre azioni, anche più strutturali, che guardino ad una maggiore aggregazione del sistema ortofrutticolo italiano”.