POMODORO TRASFORMATO, “SETTORE STRATEGICO PER LA LOMBARDIA”

Nella sede del Consorzio Casalasco del Pomodoro di Rivarolo del Re si è tenuto un incontro diretto dal presidente del Consorzio Paolo Voltini a cui è intervenuto l’Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Fabio Rolfi, che, davanti ai rappresentanti delle 370 aziende agricole associate al Casalasco ha affrontato diverse interessanti tematiche.

“Abbiamo preso impegni precisi per il futuro dell’agricoltura lombarda: innanzitutto ci batteremo affinché la programmazione del Piano di sviluppo rurale rimanga regionale. In secondo luogo affronteremo il tema dell’acqua come risorsa per l’agricoltura. Abbiamo istituito un tavolo regionale che si riunirà ogni mese per garantire ai contadini l’acqua nei modi e nei tempi giusti. La grande sfida per il 2019 è quella di rivedere il piano nitrati per diminuire le sostanze chimiche nei campi e valorizzare la materia organica che da sempre rende fertili le nostre terre”, ha dichiarato l’Assessore che poi parlando del Casalasco ha aggiunto: “Grazie a realtà come questa i numeri del pomodoro in Lombardia sono importanti. Stiamo parlando di circa 5 milioni di quintali l’anno su 7 mila ettari di terreni coltivati a pomodoro». Conclude Rolfi: «Il pomodoro lombardo è sinonimo di qualità e di sicurezza alimentare. I prodotti derivati sono sempre più votati all’export e daremo a questo comparto maggiore attenzione con il prossimo Psr”.

Il presidente Voltini ha concluso l’incontro ringraziando pubblicamente l’Assessore per il lavoro svolto e per il sostegno al comparto del pomodoro.