POMODORO DA INDUSTRIA, COSTITUITO IL COORDINAMENTO NAZIONALE

I rappresentanti dei distretti del pomodoro da industria del nord e del sud Italia si sono incontrati la settimana scorsa e hanno costituito il primo coordinamento nazionale del pomodoro da industria. Non si tratta di un passo verso la fusione delle due organizzazioni interprofessionali, che resteranno distinte in ragione anche delle profonde differenze tra i due bacini produttivi, ma della creazione di un interlocutore unico nazionale per i tavoli politici e istituzionali.

Tiberio Rabboni

“Puntiamo innanzitutto – spiega Tiberio Rabboni, presidente del distretto Nord – a valorizzare la materia prima italiana attraverso la creazione di due marchi, uno di qualità ed uno ambientale con cui valuteremo le imprese più virtuose. In seconda battuta, puntiamo anche a creare un’interfaccia unico del settore nei confronti del Mipaaft anche in considerazione della tendenza alla nazionalizzazione delle politiche comunitarie sul tavolo di lavoro della nuova Pac”.

Entro maggio i due organismi dovrebbero riuscire a deliberare il via libera all’accordo e alle prime azioni di programma congiunto che potrebbe essere operativo già da questa campagna. (m.l.)