CAMBIO DELLA GUARDIA AL VI.P: WIELANDER VA, ARRIVA PINZGER

Cambio della guardia alla direzione di VI.P, l’Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta. Josef Wielander (nella foto di apertura), dopo 43 anni, lascia e da lunedì 1 aprile si insedierà alla direzione Martin Pinzger, fino ad oggi e da 20 anni direttore della Mivor, una delle più importanti cooperative di VI.P, che già era stata la grande palestra di Wielander tanti anni fa.

Martin Pinzger

Alla figura di Josef Wielander è dedicato un ampio articolo sul Corriere Ortofrutticolo 3/19 in distribuzione dalla prossima settimana, un articolo che contiene una sorta di testamento professionale di un grande e appassionato dirigente che ha contribuito come pochi allo sviluppo della melicoltura in una vallata che, per questa coltura, è una delle zone più vocate d’Europa e del mondo e che, non a caso, rappresenta il primo distretto produttivo di mele biologiche in Europa.

Wielander fa una interessante riflessione sul valore dell’attività contadina, l’amore per la terra e il coinvolgimento dei giovani per dare un futuro alla frutticoltura in generale ma certamente anche nella vallata: “Quando le cifre sono in rosso si perde l’amore per l’agricoltura e senza l’amore si azzera tutto. Mi auguro che ciò non accada, perché se è vero che i meccanismi della domanda e dell’offerta a livello mondiale sono difficili da influenzare così come i cambiamenti climatici, certamente tutto il resto dipende da noi”.

Sulla competitività del ‘sistema Italia’ Wielander non ha dubbi sulla via che deve essere seguita: l’aggregazione. Sul suo mestiere di dirigente, condotto per tanti anni, afferma tra l’altro: “Sai di avere 1.600 soci alle spalle, 1.600 soci che vivono di questo prodotto, sai che ti hanno dato fiducia e che hai ricevuto una grande responsabilità. Guai se la calpesti”. (a.f.)