MERCATO DI LUSIA: SCAMBI REGOLARI, PREZZI IN RIBASSO

Al mercato ortofrutticolo di Lusia (Rovigo) i primi giorni di marzo sono stati interessati da temperature primaverili con giornate soleggiate e calde. Dal 12 del mese si è registrato un importante calo termico associato a violente raffiche di vento che, in alcune zone hanno creato danni alle strutture di copertura. Dopo alcuni giorni e fino alla fine del mese la bella stagione la fatta da padrona con temperature gradevoli.

A livello commerciale gli scambi sono avvenuti in linea per il periodo e i prezzi di vendita sono stati all’insegna della stabilità con tendenza da metà marzo ad un generale ridimensionamento di molti prodotti commercializzati in mercato. La causa è da ricercarsi in una maggiore disponibilità di prodotto e in una contrazione agli acquisti dei consumatori. L’andamento commerciale dei principali prodotti ortofrutticoli trattati in mercato si può cosi riassumere: in aumento le quantità di aglio in treccia disponibili in mercato e in leggera flessione per quelle in grappolo. Anche se il prodotto non evidenziava tutte le proprietà qualitative, in quanto frigoconservato da tempo, le quotazioni realizzate sono state in lieve aumento.

La bieta da costa è riuscita a realizzare delle buone quotazioni nonostante i volumi immessi sul mercato siano stati in aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La catalogna è stata caratterizzata da un notevole aumento delle quantità con conseguente quotazione in calo. Più penalizzato il prodotto di media qualità mentre ha mantenuto prezzi in linea con marzo 2018 quello di buona qualità

Continua l’interesse dei commercianti acquirenti verso le carote con foglia, riscontrabile da buoni prezzi di vendita e da una costante richiesta del prodotto. In leggero calo invece le quotazioni per le carote defogliate a causa della notevole disponibilità di prodotto. Performance buona per tutto il comparto dei cavoli, caratterizzati da un’intensa richiesta da parte della domanda che ha permesso di mantenere alte le quotazioni.

Quotazioni in calo per i cavolfiori bianchi e cavolfiori romani. I volumi conferiti sono stati in linea per il periodo ma la domanda sembrava poco interessata all’acquisto. L’aumento sostenuto dei volumi immessi sul mercato di lattuga gentile e cappuccia ha creato una corposa tendenza al ribasso delle quotazioni, nonostante l’ottimo profilo qualitativo evidenziato dalle due tipologie di lattughe. Con il mese in oggetto si sono affacciate sul mercato anche la lattuga brasiliana, foglie di quercia e romana. Le prime due hanno spuntato prezzi positivi, mentre per la lattuga romana i prezzi hanno teso al ribasso in quanto l’offerta si è presentata sbilanciata rispetto alla domanda.

Il leggero calo dei volumi di porro è stato compensato da un positivo incremento delle quotazioni, grazie ad un marcato interesse della domanda. La qualità non sempre è risultata elevata. Il mercato del radicchio è stato abbastanza lineare e senza particolari variazioni sia negli scambi che nei prezzi. La domanda ha assorbito tutto il prodotto conferito che si presentava di buona qualità. Sul finire del mese si deve registrare un calo delle quotazioni per il radicchio rosso tondo e il tipo verona in quanto una maggiore disponibilità di prodotto ha rallentato l’acquisto da parte della domanda.

La buona richiesta di sedano verde ha favorito un rincaro del prezzo di vendita. I volumi sono stati in linea con il periodo. Nell’arco del mese ha fatto una piccola comparsa anche il tipo bianco che ha realizzato delle ottime quotazioni.

L’andamento commerciale dello spinacio non è stato positivo. Ad ogni tentativo di aumento delle quotazioni, la domanda ha reagito in modo ostile. Elevata la disponibilità di prodotto, complice il caldo cha ha favorito una maturazione in contemporanea. Anche per la frutta la situazione commerciale non è stata delle migliori. Le quotazioni si sono mantenute basse con tendenza ad un ulteriore ribasso quando le disponibilità sul mercato aumentavano leggermente. Pertanto, l’analisi commerciale per mele, pere e kiwi è da ritenersi negativa nel mese in oggetto.